Italia markets open in 6 hours 46 minutes

Borse Europa, inizio nuovo trimestre con modesti guadagni

Il grafico dell'indice tedesco DAX all'interno della sede della Borsa di Francoforte

(Reuters) - I mercati europei sono in rialzo all'inizio del nuovo trimestre, con il miglioramento dei dati della zona euro a sostenere le speranze di una rapida ripresa economica, mentre l'aumento dei casi di coronavirus negli Usa bilancia l'ottimismo.

L'indice paneuropeo STOXX 600 sale dello 0,5% dopo aver registrato ieri i maggiori guadagni trimestrali da marzo 2015.

Il trading in alcuni mercati europei, tra cui la Germania e l'Austria, è stato colpito da un "problema tecnico" con il sistema di cassa Xetra di Francoforte, ha detto un portavoce di Deutsche Boerse.

Alimentando le speranze di una costante ripresa dalla crisi dovuta al coronavirus, i dati hanno mostrato che il numero di disoccupati in Germania è aumentato molto meno del previsto a giugno.

La lettura finale dell'Indice Ihs Pmi Manifatturiero ha mostrato che la flessione nella zona euro il mese scorso non è stata così grave come inizialmente stimato. L'indice si è avvicinato a giugno al livello di 50 punti che separa la crescita dalla contrazione.

Tuttavia, gli investitori rimangono preoccupati dal momento che gli Stati Uniti hanno registrato ieri il picco massimo giornaliero dall'inizio della pandemia, smorzando le speranze che le difficoltà economiche siano passate.

Nel settore energetico, BP e Royal Dutch Shell rimbalzano dalle perdite della sessione precedente, grazie al rialzo dei prezzi del petrolio dopo i dati che hanno mostrato un calo maggiore del previsto delle scorte Usa.

L'azienda chimica svizzera Clariant balza quasi del 9% dopo aver completato la vendita da 1,6 miliardi di dollari della sua controllata per la produzione di Masterbatch a PolyOne Corp, che ha consentito alla società il pagamento di un dividendo speciale pari a 3 dollari per azione.