Italia Markets closed

Borse Europa, poco mosse, investitori valutano impatto attacchi Arabia Saudita

L'indice Dax visto nella Borsa di Francoforte, Germania.

(Reuters) - Le borse europee sono stabili, con gli investitori che cercano rifugio nei titoli petroliferi e nei settori difensivi dopo gli attacchi avvenuti lo scorso fine settimana contro gli impianti petroliferi in Arabia Saudita e il successivo inasprimento delle tensioni politiche.

Gli scambi sugli indici principali sono sottili dopo un avvio di settimana in calo in seguito agli attacchi in Arabia Saudita. Gli investitori, inoltre, restano cauti in vista del meeting della Federal Reserve, dal quale si prevede un nuovo taglio dei tassi d'interesse, il secondo quest'anno.

"I mercati si sono decisamente calmati rispetto allo shock registrato ieri e si concentreranno nuovamente sulle banche centrali, aspettandone le decisioni", ha detto Teeuwe Mevissen, senior market economist di Rabobank.

Si prevedono nuove misure di stimolo economico da parte delle banche centrali mondiali, a sostegno della crescita economica. Settimana scorsa la Bce ha tagliato i tassi d'interesse ancor più in territorio negativo e ha rilanciato l'acquisto di bond senza prevedere una scadenza del programma.

I settori healthcare, delle utilities, immobiliare e food and beverage -- generalmente considerati come settori difensivi -- registrano alcune delle migliori performance sull'indice Stoxx 600.

L'indice paneuropeo rimane poco mosso intorno alle 11,30 dopo aver raggiunto massimi di sei settimane durante la scorsa settimana. L'indice ha guadagnato il 15% finora quest'anno.

I titoli legati al gas e al petrolio ritracciano i guadagni di ieri, con i prezzi del greggio in calo dopo che gli Stati Uniti hanno suggerito il possibile ricorso alle scorte di greggio.

Il rivenditore d'abbigliamento online Zalando perde il 9,6% dopo il collocamento di azioni da parte del principale investitore Kinnevik. Il settore retail perde lo 0,6%.

Husqvarna cede il 5,6% dopo che il produttore di attrezzatura da giardino ha stabilito nuovi obiettivi finanziari a partire dal 2020.

Il rivenditore d'abbigliamento britannico French Connection perde il 12,6% dopo aver annunciato di prevedere che il processo di vendita si concluda entro la fine dell'anno e aver registrato una perdita operativa semestrale inferiore rispetto allo scorso anno, grazie alla crescita nelle vendite wholesale negli Stati Uniti.


Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia