Italia markets open in 2 hours 28 minutes
  • Dow Jones

    31.961,86
    +424,51 (+1,35%)
     
  • Nasdaq

    13.597,97
    +132,77 (+0,99%)
     
  • Nikkei 225

    30.102,85
    +431,15 (+1,45%)
     
  • EUR/USD

    1,2186
    +0,0018 (+0,15%)
     
  • BTC-EUR

    40.906,07
    -1.147,37 (-2,73%)
     
  • CMC Crypto 200

    994,83
    +0,15 (+0,02%)
     
  • HANG SENG

    30.304,42
    +586,18 (+1,97%)
     
  • S&P 500

    3.925,43
    +44,06 (+1,14%)
     

Borse Europa, rally titoli minerari scuote utili in calo

·2 minuto per la lettura
Panoramica della Borsa di Francoforte, 9 ottobre 2020

(Reuters) - I titoli europei crescono leggermente, con il settore minerario che tira la volata dei pezzi delle materie prime e aiuta a compensare l'impatto di una serie di rapporti sugli utili deludenti da parte di società come Airbus e Orange.

Alle 11,08 lo STOXX 600 guadagna lo 0,1%, con l'indice minerario in crescita del 2,5%, anche grazie ai prezzi del rame, ai loro massimi da quasi un decennio.

I comparti tech, vendite e auto crescono tra 0,5% e 1% sulle speranze di notevole pacchetto di stimolo economico statunitense.

Lo STOXX 600 era balzato ai massimi annuali in settimana, con l'ottimismo per una ripresa economica globale a rinvigorire la domanda in settori in calo come energia e banche, ma le recenti attese per un aumento dell'inflazione hanno alimentato timori su possibili politiche restrittive da parte delle banche centrali.

Gli investitori si focalizzano ora sulla Bce, le cui minute di gennaio sono attese per le 13,30. **Nel frattempo una serie di rapporti sugli utili deludenti da parte delle società europee mostra il danno causato nel continente da lockdown prolungati e da un ritmo di vaccinazione più basso delle attese.

Il costruttore di aerei Airbus cede il 3,8% dopo aver registrato una perdita annuale e non aver distribuito i dividendi a causa della pandemia, mentre il gigante francese delle comunicazioni Orange perde il 4,1% dopo aver riportato una flessione negli utili netti di quarto trimestre.

Barclays cala del 3,5% malgrado la ripresa dei dividendi dopo un anno di stop.

In una nota positiva, lo sviluppatore svizzero di software Temenos balza del 14,2% in quello che senza dubbio è il suo giorno migliore in quasi un anno, quello del lancio di un programma di riacquisto di azioni di fino a 200 milioni di dollari.

In generale, gli analisti si aspettano che gli utili delle aziende quotate sullo STOXX 600 calino del 20% nel quarto trimestre, per poi rimbalzare di quasi il 43% su base tendenziale secondo i dati Refinitiv.