Italia markets closed
  • Dow Jones

    34.751,32
    -63,07 (-0,18%)
     
  • Nasdaq

    15.181,92
    +20,39 (+0,13%)
     
  • Nikkei 225

    30.323,34
    -188,37 (-0,62%)
     
  • EUR/USD

    1,1774
    -0,0052 (-0,44%)
     
  • BTC-EUR

    40.070,73
    -1.048,33 (-2,55%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.210,39
    -22,90 (-1,86%)
     
  • HANG SENG

    24.667,85
    -365,36 (-1,46%)
     
  • S&P 500

    4.473,75
    -6,95 (-0,16%)
     

Borse Europa vicine a massimi storici, accordi M&A stimolano settore tlc

·1 minuto per la lettura
Il logo Deutsche Telekom a Bonn

(Reuters) - Le borse europee sfiorano i massimi storici, con i guadagni nel settore delle telecomunicazioni legati a un'operazione straordinaria di Deutsche Telekom compensati dalla cautela degli investitori in attesa del meeting della Banca centrale europea questa settimana.

L'indice paneuropeo STOXX 600 cede lo 0,2% ed è a un solo punto dai massimi di agosto toccati nella sessione precedente.

Perdono terreno i settori media e utilities, mentre il settore delle telecomunicazioni guadagna lo 0,3%.

Deutsche Telekom avanza dello 0,7% dopo aver siglato un accordo di scambio azionario con Softbank per aumentare la partecipazione in T-Mobile Us, cedendo la controllata olandese.

La società olandese Kpn guadagna quasi il 4%, mentre Bt avanza del 2,6% su indiscrezioni stampa secondo cui Deutsche Telekom sta valutando opzioni per il suo 12% nel gruppo britannico.

Gli investitori attendono il meeting della Bce questo giovedì, prevedendo una politica monetaria più restrittiva in seguito al recente picco dell'inflazione della zona euro e ai solidi dati economici, nonostante i crescenti contagi da Covid-19.

Per contro le speranze di ulteriori misure di stimolo in Cina e Giappone e la crescente aspettativa la Federal Reserve probabilmente rinvierà l'uscita dal programma di acquisto di asset hanno spinto i mercati azionari globali ai massimi storici.

I titoli del lusso, come Lvmh, Richemont e Kering, guadagnano tra lo 0,7 e l'1,5%.

Allianz scivola dello 0,3% dopo che Reuters ha riportato che BaFin ha lanciato un'indagine in merito a perdite subite lo scorso anno da alcuni fondi d'investimento del gruppo negli Stati Uniti.

(Tradotto a Danzica da Enrico Sciacovelli, in redazione a Milano Gianluca Semeraro)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli