Italia markets closed
  • Dow Jones

    34.751,32
    -63,07 (-0,18%)
     
  • Nasdaq

    15.181,92
    +20,39 (+0,13%)
     
  • Nikkei 225

    30.323,34
    -188,37 (-0,62%)
     
  • EUR/USD

    1,1770
    -0,0056 (-0,47%)
     
  • BTC-EUR

    40.378,50
    -877,90 (-2,13%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.209,85
    -23,43 (-1,90%)
     
  • HANG SENG

    24.667,85
    -365,36 (-1,46%)
     
  • S&P 500

    4.473,75
    -6,95 (-0,16%)
     

Cambio EUR/USD: Trend Ancora Rialzista, ma l’Euro è Impassibile Dopo Dati Macro

·2 minuto per la lettura

Nella scorsa settimana, il cambio EUR/USD si è riportato in lieve rialzo partendo dai minimi weekly di 1,1790 per sfiorare il livello di 1,90, prima di ritirarsi intorno alla fascia di prezzo attuale di 1,1870.

Nel complesso, la spinta rialzista realizzata dalla moneta unica a partire dal 1° Settembre 2021 si inserisce in un possibile trend bullish già palesatosi nella seconda metà di Agosto, quando il dollaro statunitense si era ritirato dai suoi massimi relativi.

Ancora oggi, alle ore 9:30, l’indice del dollaro statunitense si trova a 92,23 dollari, in lieve aumento rispetto all’ultima chiusura settimanale. Invece, il cambio EUR/USD segna stamattina 1,1867.

Previsioni settimanali sul cambio EUR/USD

Il cambio EUR/USD, dopo aver testato venerdì il livello di 1,19, si è riportato in una possibile fase di consolidamento sotto la prima resistenza intermedia di 1,1880.

Questo sarà il principale valore da monitorare nel corso della settimana per i traders bullish. Infatti, un ritorno a questa fascia di prezzo potrebbe permettere al cambio EUR/USD di riportarsi vicino alla resistenza principale di 1,19 ed eventualmente tentare un suo superamento.

Di contro, non è remota l’ipotesi di un calo sotto 1,1850, che potrebbe aprire la strada a un pericoloso gap tecnico fino al primo supporto di 1,1830.

Se questo valore non dovesse frenare il ritracciamento, il cambio EUR/USD si troverebbe nelle condizioni di affrontare un secondo test di supporto (molto più solido) a 1,18. Prima del superamento di quest’ultimo livello di prezzo, però, la tendenza potrà considerarsi ancora rialzista.

In questi primi giorni della settimana, sarà anche fondamentale monitorare le reazioni del cambio EUR/USD ai dati macroeconomici dell’Eurozona.

A tal proposito, si segnala che l’incremento degli ordini industriali tedeschi non ha influenzato stamattina il cambio EUR/USD. Se l’impassibilità della moneta unica dovesse verificarsi anche con i successivi dati economici, allora ciò potrebbe indicare il venir meno delle condizioni necessarie per un solido superamento del livello di 1,19 nel corso della settimana.

Il Calendario Economico per la giornata di oggi

Stamattina, al netto dei dati già usciti sul fronte degli ordini industriali tedeschi, il principale aggiornamento per la moneta unica sarà rappresentato dall’aggiornamento sui dati PMI delle costruzioni, sempre in Germania.

Si attende poi l’aggiornamento sulla fiducia dei consumatori in Spagna, che non dovrebbe però influire sul cambio EUR/USD.

Le prossime giornate saranno invece più ricche di spunti.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico. È inoltre possibile seguire la nostra pagina Facebook per rimanere aggiornati sulle ultime notizie economiche e analisi tecniche.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli