Italia markets closed
  • Dow Jones

    35.676,11
    +185,42 (+0,52%)
     
  • Nasdaq

    15.412,26
    +176,42 (+1,16%)
     
  • Nikkei 225

    28.820,09
    -278,15 (-0,96%)
     
  • EUR/USD

    1,1695
    +0,0088 (+0,76%)
     
  • BTC-EUR

    52.267,80
    +1.536,66 (+3,03%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.480,92
    +61,55 (+4,34%)
     
  • HANG SENG

    25.555,73
    -73,01 (-0,28%)
     
  • S&P 500

    4.587,66
    +35,98 (+0,79%)
     

Cambio Euro Dollaro: Il Dato NFP Batte Le Previsioni, Euro In Declino

·2 minuto per la lettura

Il cambio euro dollaro sotto pressione delle vendite degli orsi, per via della crisi energetica che sta versando in tutto il mondo, specialmente in Europa. Il dollaro è stranamente più forte dell’euro, nonostante i vari problemi negli USA. L’inflazione rappresenta un grande scoglio per la FED, in quanto dovrà agire per contenere l’aumento dei prezzi.

La stagflazione che si sta avendo può essere affrontata con gli strumenti convenzionali di politica economica. Il mercato del lavoro negli USA è ancora lontano dai livelli pre-pandemici, a causa della difficoltà delle aziende ad assumere nuovo personale. Altro problema per gli Stati Uniti è il tetto del debito pubblico di 28.400 miliardi che rischia di mandare in default gli USA.

Entro il 18 ottobre Democratici e Repubblicani dovranno trovare un accordo, altrimenti daranno vita ad un evento senza precedenti. Altro tema caldo è il piano infrastrutturale da 1.200 miliardi di Biden che ha creato divisioni all’interno dello stesso partito. Secondo l’attuale presidente, il piano Build Back Better servirà a riprendere il primato economico nei confronti degli avversari.

Calendario Economico Cambio Euro Dollaro

Oggi in calendario per il cambio euro dollaro il dato sui NFP che segna un dato positivo rispetto alle stime. Si registrano per settembre 568.000 nuovi posti di lavoro contro una prospettiva di 428.000. Tornando alle notizie del mattino, in Germania la ripresa economica procede a singhiozzo con ordini alle fabbriche in riduzione del 7,7%.

Gli analisti avevano previsto una riduzione del 2,1%. Male le vendite al dettaglio annuali e mensili. Si registrano variazione rispettivamente dello 0% e dello 0,3% contro stime di 0,4% e 0,8%. Alle 16:30 il dato sulle scorte di petrolio greggio indica un incremento delle scorte di 2,436 milioni contro una stima di 418.000 barili in meno.

Cambio Euro dollaro verso 1.14730

Il cambio euro dollaro rompe al momento l’area di demand tanto acclamata nei precedenti articoli. Il ribasso di questa settimana si attesta intorno allo 0,45%. Le media a 9 e 21 periodi indicano la forza dell’andamento ribassista del fiber. Il massimo di questa settimana ha testato la parte inferiore dell’area di demand a 1.16013 e la quotazione attuale è di 1.15415 durante la stesura.

L’indicatore MACD conferma ciò che si evince dallo studio delle due medie con la linea MACD sotto la Signal Line. L’obiettivo di prezzo a 1.14730 sta per essere raggiunto. I dati sul lavoro USA aiuteranno la quotazione a raggiungere il target.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli