Italia markets close in 2 hours 34 minutes

Christian De Sica: "Vittorio Cecchi Gori? Un povero vecchio malato"

Christian De Sica (photo by Marilla Sicilia/Archivio Marilla Sicilia/Mondadori Portfolio via Getty Images)

“Mi sono meravigliato che a quel signore che ha ucciso quel ragazzo hanno dato 5 anni mentre a Vittorio Cecchi Gori ne hanno dati 8 per bancarotta. Che poi Cecchi Gori è stato fregato da tutti nella vita. Non capisco come ragiona la nostra giustizia. E poi portare in carcere un povero vecchio malato è un po’ una follia”. A parlare è Christian De Sica intervistato da Adnkronos facendo riferimento all’omicidio di Marco Vannini in merito alla recente condanna a 8 anni di detenzione per Vittorio Cecchi Gori in seguito a reati finanziari, fra cui la bancarotta fraudolenta. 

Il commento di Lino Banfi e Giovanni Veronesi

A Christian De Sica fanno eco anche Lino Banfi e Giovanni Veronesi. “Sarei felicissimo se dessero i domiciliari a Vittorio Cecchi Gori – ha detto Banfi – e non è solo un fatto di età ma di salute. Andare in carcere può fargli solo male. Mi auguro di cuore per amicizia e perché sono più grande di lui di età che possa stare a casa. Hanno concesso i domiciliari a gente che ha fatto cose molto più gravi”.

Per Veronesi, poi, “Vittorio Cecchi Gori è una persona malata, ha 78 anni ed è ridotto male. E bisogna avere un briciolo di accortezza prima di sbatterlo in carcere. Ci potrebbe anche rimanere. Da solo si è già punito nella sua vita. Per quanto riguarda la condanna per bancarotta fraudolenta io non so nulla nel merito ma credo sia pericoloso portarlo in carcere nelle sue condizioni”.

VIDEO - Vittorio Cecchi Gori dopo Valeria Marini: ecco il suo dramma. Cosa fa e come vive oggi