Italia markets open in 25 minutes
  • Dow Jones

    35.911,81
    -201,79 (-0,56%)
     
  • Nasdaq

    14.893,75
    +86,95 (+0,59%)
     
  • Nikkei 225

    28.257,25
    -76,27 (-0,27%)
     
  • EUR/USD

    1,1404
    -0,0007 (-0,06%)
     
  • BTC-EUR

    36.911,22
    -948,16 (-2,50%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.009,49
    -16,24 (-1,58%)
     
  • HANG SENG

    24.038,84
    -179,19 (-0,74%)
     
  • S&P 500

    4.662,85
    +3,82 (+0,08%)
     

Cina, banca centrale pronta ad aumentare liquidità prima di Capodanno lunare - Csj

·2 minuto per la lettura
FILE PHOTO: FILE PHOTO: Man wearing a mask walks past the headquarters of the People's Bank of China, the central bank, in Beijing

SHANGHAI (Reuters) - La banca centrale cinese si appresta a colmare la scarsa disponibilità di liquidità prima delle festività del Capodanno lunare, sebbene i mercati siano divisi su un possibile imminente allentamento delle politiche monetarie nella seconda economia al mondo.

È quanto riportato dal China Securities Journal.

La People's Bank of China (Pboc) aumenterà probabilmente le iniezioni di liquidità attraverso operazioni di mercato aperto nel sistema bancario partire dalla seconda metà del mese, per soddisfare la crescente domanda di contanti da parte di aziende e famiglie prima della pausa lunga una settimana, secondo quanto riportato dal giornale ufficiale. Le festività del Capodanno lunare inizieranno quest'anno il 31 gennaio.

"Secondo molte istituzioni finanziarie è certo che la banca centrale manterrà una liquidità ragionevolmente ampia ... ed è probabile che utilizzi vari strumenti di politica monetaria, tra cui i reverse repo e il medium term lending facility (Mlf) per soddisfare la comprensibile domanda di finanziamento delle istituzioni e per superare senza problemi le festività del Capodanno lunare", si legge.

Ming Ming, capo economista di Citic Securities, prevede che il divario di liquidità nel sistema bancario raggiungerà a gennaio i 2.600 miliardi di yuan (408,08 miliardi di dollari).

Il sistema finanziario dovrà probabilmente affrontare ulteriori tensioni, con altri 500 miliardi di yuan di prestiti Mlf che scadranno questo mese, secondo i dati ufficiali, e le società immobiliari cinesi in difficoltà che dovranno affrontare una serie di scadenze per il rimborso delle obbligazioni.

Nomura stima che gli sviluppatori cinesi detengono circa 210 miliardi di yuan di obbligazioni onshore e offshore in scadenza nel primo trimestre di quest'anno, il che potrebbe pesare sia sulla liquidità che sulla fiducia del mercato.

(Tradotto in redazione a Danzica da Michela Piersimoni, in redazione a Roma Stefano Bernabei, michela.piersimoni@thomsonreuters.com, +48 587696616)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli