Italia markets open in 50 minutes
  • Dow Jones

    34.092,96
    +6,92 (+0,02%)
     
  • Nasdaq

    11.816,32
    +231,77 (+2,00%)
     
  • Nikkei 225

    27.402,05
    +55,17 (+0,20%)
     
  • EUR/USD

    1,1016
    +0,0022 (+0,20%)
     
  • BTC-EUR

    21.628,60
    +541,92 (+2,57%)
     
  • CMC Crypto 200

    543,36
    +300,68 (+123,90%)
     
  • HANG SENG

    22.083,19
    +11,01 (+0,05%)
     
  • S&P 500

    4.119,21
    +42,61 (+1,05%)
     

Cina, proteste causate da eccessiva implementazione misure anti-Covid - funzionario

Manifestanti mostrano cartelli di protesta contro le restrizioni per il coronavirus durante una commemorazione per le vittime di un incendio ad Urumqi

PECHINO (Reuters) - Le proteste dell'opinione pubblica contro le misure imposte per contenere la diffusione del Covid-19 in Cina derivano da un'implementazione troppo zelante, in particolare quando attuata con un approccio standardizzato, piuttosto che dalle misure stesse.

Lo ha detto Cheng Youquan, funzionario dell'Amministrazione nazionale per la prevenzione e il controllo delle malattie, nel corso della consueta riunione settimanale, dopo un fine settimana di diffuse proteste contro i rigidi limiti imposti.

"I problemi messi in evidenza dall'opinione pubblica non riguardano la prevenzione e il controllo dell'epidemia in sé, ma si concentrano sulla semplificazione delle misure di prevenzione e controllo", ha detto.

La Cina agirà rapidamente per risolvere le criticità su cui le persone hanno richiamato l'attenzione, ha aggiunto.

Alla domanda se le proteste avrebbero spinto le autorità a riconsiderare la politica "zero-Covid", il portavoce della Commissione nazionale per la salute, Mi Feng, ha risposto che gli sforzi continueranno al fine di perfezionare la normativa e ridurne l'impatto sulla società e sull'economia.

(Tradotto da Chiara Bontacchio, editing Andrea Mandalà)