Italia markets open in 5 hours 37 minutes
  • Dow Jones

    31.253,13
    -236,94 (-0,75%)
     
  • Nasdaq

    11.388,50
    -29,66 (-0,26%)
     
  • Nikkei 225

    26.468,95
    +66,11 (+0,25%)
     
  • EUR/USD

    1,0579
    -0,0009 (-0,08%)
     
  • BTC-EUR

    28.566,85
    +962,14 (+3,49%)
     
  • CMC Crypto 200

    672,04
    +19,81 (+3,04%)
     
  • HANG SENG

    20.120,68
    0,00 (0,00%)
     
  • S&P 500

    3.900,79
    -22,89 (-0,58%)
     

Cinque modi per frenare la tua dipendenza da caffeina

·3 minuto per la lettura

Il consumo moderato di caffeina è classificato come sicuro.

Tuttavia, abusarne può essere dannoso per la salute, con effetti che vanno dall'aumento della pressione sanguigna ai disturbi del sonno.

Ma non è impossibile frenare la dipendenza dalla caffeina, a condividere i suoi migliori consigli per ridurre tutti quei cappuccini è Martin Preston, fondatore del centro di riabilitazione privato Delamere (delamere.com).

Diminuire gradualmente il consumo

Per evitare gravi sintomi di astinenza, è consigliabile ridurre gradualmente il consumo di caffeina.

«Invece di riempire la tua tazza di caffè mattutina fino all'orlo, forse prova a riempirla per un terzo e vedi come ti senti per il resto della giornata», consiglia Martin Preston. «Analogamente, invece di ordinare la tua solita tazza di caffè grande, ordinane uno piccolo. Ridurre gradualmente il consumo aiuterà a ridurre i sintomi come mal di testa, irritabilità e nausea».

Meglio sapere quali prodotti contengono caffeina

Prima di ordinare un tiramisù o un espresso martini, potrebbe essere una buona idea considerare quanta caffeina hai già assunto nel corso della giornata.

«Può essere facile dimenticare che a volte stai consumando caffeina. Detto questo, consumare prodotti senza pensare alimenterà solo la tua dipendenza da caffeina ed è, quindi, importante conoscere gli ingredienti del cibo e delle bevande che stai consumando», consiglia Martin. «Oltre alla tua normale tazza di caffè, tieni presente che le bibite gassate, le bevande energetiche, il cioccolato e persino le gomme da masticare contengono caffeina. Anche se potresti non voler eliminarli completamente dalla tua dieta, il semplice sapere che questi prodotti contengono caffeina è uno dei primi passi per frenare la tua dipendenza».

Prova alternative

Potresti provare prodotti alternativi per frenare la tua dipendenza da caffeina.

«Perché non trasformi la tua tazza di caffè mattutina in una tazza di tè verde?» interroga l'esperto. «Non solo il tè verde contiene la metà della quantità di caffeina del caffè preparato, ma questa bevanda contiene anche molti benefici per la salute, come una migliore funzionalità cerebrale e una maggiore prevenzione del diabete di tipo 2. Se ti senti coraggioso, potresti provare a cambiare la tua tazza mattutina con acqua o succo».

Passa al decaffeinato

Se bevi prodotti a base di caffeina per il gusto, prova a passare al decaffeinato.

«Da tè decaffeinati, caffè e bibite, ci sono tante alternative che ti faranno dimenticare che non stai bevendo caffeina. Questo potrebbe persino creare un effetto placebo in cui il tuo corpo si sente altrettanto sveglio e vigile. Se non sei ancora pronto per il passaggio completo, prova un escamotage: prepari la tua solita tazza di tè, ma per un tempo più breve per ridurre la quantità di caffeina in essa contenuta».

Bevi più acqua

Quando si tratta di assunzione di acqua, gli esperti di salute generalmente raccomandano di bere circa due litri di acqua al giorno.

«Se ti accorgi di non bere acqua, questo potrebbe essere un segnale che devi ridurre l'assunzione di caffeina - ha aggiunto Martin - . Un consiglio è quello di procurarsi una bottiglia d'acqua trasparente con segnate le ore della giornata: questo ti darà un'idea realistica di quanta acqua dovresti bere entro un determinato periodo di tempo».

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli