I mercati italiani chiudono fra 5 ore 11 min

Curriculum creativo? Consigli ed esempi

Eleonora Della Ratta

Curriculum semplice, sintetico, in formato standard secondo il modello europeo. Tranne rare eccezioni i selezionatori preferiscono non essere travolti dalla creatività, a meno che non sia abbia la capacità di confezionare davvero qualcosa di utile: «L'originalità nella presentazione del curriculum viene apprezzata soprattutto se è finalizzata ad illustrare le esperienze professionali maturate — spiega Francesca Contardi, amministratore delegato di Page Personnel, che si occupa della ricerca e selezione di figure impiegatizie intervistata per noi da Eleonora Della Ratta -: sono utili i link al sito delle aziende con cui si è lavorato, al portfolio online e ai progetti realizzati per evidenziare le proprie competenze sia tecniche che informatiche». Quel che è importante è non mettere niente di inutile: «Ci è capitato di ricevere curriculum realizzati in power point che sono risultati ridondanti e poco funzionali per il selezionatore». La fantasia dei candidati non manca: c'è chi si è definito madrelingua italiano e "padrelingua bergamasco" o chi ha corredato il cv con foto di gruppo scattate durante cerimonie e vacanze.

50enne indossa il suo cv e scende in strada per trovare lavoro. Guarda le foto

Esistono però settori dove la fantasia fa bene, come quello del turismo: «In funzione del nostro settore ci capita spesso di ricevere cv "particolari": animatori che ci inviano il link dei loro sketch, cd audio o video con canzoni, brani recitati, musiche mixate, scenografie realizzate — raccontano dalla Direzione risorse umane e organizzazione di Valtur -. Il formato del cv è comunque legato al ruolo per il quale ci si candida: da un grafico sicuramente ci aspettiamo qualcosa di diverso di un cv in word e la creatività ed originalità sono sicuramente apprezzate».

10 consigli per il primo giorno di lavoro

Prendono sempre più campo anche i videocurriculum. Alcune aziende li richiedono soprattutto in forma "guidata", a metà tra il curriculum e il colloquio conoscitivo: sono considerate molto utili soprattutto per verificare subito la conoscenza delle lingue straniere. Esistono anche società specializzate per la preparazione di videocurriculum, ritenuti utili soprattutto per dimostrare la propria preparazione linguistica. Quelli che più colpiscono i selezionatori, però, restano quelli "fai da te", dove si dimostrano le proprie capacità grafiche e artistiche.

Nel dubbio, però, meglio restare sul classico foglio word. I responsabili risorse umane sono concordi: il curriculum deve essere chiaro, sintetico e riportare solo le informazioni veramente utili, dal titolo di studio alle ultime esperienze di lavoro (o le più importanti per la posizione a cui ci si candida). Specificare la conoscenza delle lingue o di programmi informatici senza esagerare nell'autovalutazione, inserire qualche informazione sui propri interessi personali solo se ritenuti interessanti per il lavoro offerto.

Ecco una serie di curricula estremamente creativi che si sono fatti notare in Rete.

Philippe Dubost

Come farsi notare nel mucchio come web product manager? Puntate su un cv insolito. Lo ha fatto il francese Philippe Dubost, che ha pensato bene di "mettersi in vendita" simulando una pagina di Amazon. "Only 1 left in stock — Order soon", avvisa Dubost. Meglio quindi affrettarsi.
In effetti, visto il successo del suo cv, diventato virale e con all'attivo 22mila condivisioni solo dal suo sito, si può ipotizzare che le offerte di lavoro non si siano fatte attendere. Ecco la sua creazione:



Claudio Nader

Nel 2011 un ragazzo bolognese di 29 anni si è fatto conoscere in tutto il mondo grazie a una grande intuizione: trasformare il suo profilo Facebook (allora sulla cresta dell'onda) in un curriculum. La sua creatività gli ha portato il lavoro dei sogni. Ecco cosa ci ha raccontato nell'intervista che gli avevamo fatto: Trasforma il profilo Facebook in un cv e trova lavoro: la storia di Claudio Nader









Landin Hollis

Questo cv punta tutto sull'impatto visivo. Una serie di foto, disposte disordinatamente in colonna, raccontano la vita del candidato, Landin Hollis. Adatto per lavori molto creativi e legati all'immagine, da evitare per gli altri tipi di impieghi soprattutto a causa della mancanza di una parte scritta o comunque più esplicativa.

Scott Stedman



Scott Stedman creò questo curriculum dopo aver sentito i commenti del proprietario del negozio in cui lavorava, il quale stava valutando centinaia di presentazioni.
Pensò infatti che per attirare l'attenzione non si sarebbe dovuto confondere nella massa, ma distinguersi per originalità.
Quando lo consegnò a un manager ebbe l'impressione di aver oltrepassato il limite, ma poi il cv si rivelò un successo enorme.
Quella stessa notte, infatti, ricevette una telefonata in cui gli veniva proposto un contratto di assunzione come grafico pubblicitario per l'azienda. La maggior parte delle persone si definisce "creativo" nel proprio curriculum, ma la scelta vincente è dimostrarlo con i fatti.





Sarah Odgers

Sarah Odgers sostiene che ogni grafico deve necessariamente possedere un curriculum creativo. "Perché proporre a un potenziale datore di lavoro una presentazione arida e impersonale, composta con Word? Sicuramente è più intelligente sfoderare tutta la propria inventiva". Senza dimenticare però di valutare che il cv sia appropriato per la professione cui si aspira, altrimenti si rischiano pessime figure. Odgers una volta presentò un curriculum molto vivace presso un'agenzia governativa e fu derisa dalla donna che stava effettuando il colloquio. Ottenne comunque il lavoro, ma imparò che bisogna sempre tener conto del contesto di riferimento. Per capire come funziona il suo originale cv tridimensionale e leggerne le istruzioni, cliccate sulla foto a destra.

Miguel Rato

Un'altra trovata all'insegna dell'originalità. Su un cartone di latte Miguel Rato, un creativo portoghese, ha riportato tutte le informazioni relative a una persona che viene indicata come "scomparsa": in realtà è lo stesso autore del curriculum. Ogni dato serve per definire le caratteristiche del soggetto, dagli interessi sino alle inclinazioni passando per le esperienze. Sicuramente adatto per ambiti in cui si ricerca una spiccata creatività: da evitare in ambienti austeri e solenni.

Chris Ferdinandi


Chris Ferdinandi stava cercando un impiego nell'ambito del social media marketing e quindi pensò che non vi fosse soluzione migliore che organizzare il suo curriculum sulla struttura di un social network. Questo tipo di presentazione punta molto sull'aspetto digitale e tecnologico e per questo è particolarmente adatto a contesti specifici. Utilizzarlo in altre situazioni può, invece, rappresentare una scommessa un po' rischiosa.