Italia Markets open in 2 hrs 33 mins

I dati cinesi deludono in vista del PIL tedesco e dei dati sull’inflazione nel Regno Unito

Bob Mason

Questa mattina :

Questa mattina, sul calendario economico è stata una sessione asiatica più intensa.

I dati economici della sessione includevano il sentimento dei consumatori di agosto e i dati sulla crescita dei salari del 2 ° trimestre provenienti dall’Australia. Più tardi, anche gli investimenti in beni fissi di luglio, la produzione industriale e il numero di disoccupazione hanno fornito indicazioni.

Al di fuori dei dati, i mercati hanno risposto ai dazi di Trump ritardati al 15 dicembre su alcuni prodotti provenienti dalla Cina.

Per il dollaro australiano

L’indice Westpac Consumer Sentiment è aumentato del 3,6% a 100,0 ad agosto, a seguito di un ribasso del 4,1% a luglio. Secondo il rapporto Westpac,

  • La ripresa è stata attribuita al fatto di una diminuzione delle tensioni, con la RBA che ha patito la politica monetaria a seguito di 2 tagli di tasso consecutivi.
  • Guardando i numeri:
    • Il sottoindice delle finanze familiari rispetto a un anno fa è aumentato dello 0,9%, con le finanze dei prossimi 12 mesi è in rialzo dello 0,7%.
    • Le condizioni economiche nei prossimi 12 mesi sono aumentate del 9,6%, mentre le condizioni economiche nei prossimi 5 anni sono aumentate del 4,5%. Tuttavia, entrambi i sottoindici sono rimasti ben al di sotto dei livelli di un anno fa.
    • Il tempo di acquistare un importante sottoindice di articoli per la casa è aumentato di un 2,8% più modesto ed è stato l’unico sottoindice ad aumentare anno su anno.
    • Sul fronte del mercato del lavoro, l’indice sulle aspettative di disoccupazione è sceso dello 0,8%, mentre è aumentato del 3,1% su base annua.
    • Il tempo di acquistare un indice di abitazione è aumentato del 3%, rendendolo un aumento del 16,7% nel corso dell’anno, supportato da un aumento del 5,1% dell’indice delle aspettative sui prezzi delle abitazioni.

Il dollaro australiano è passato da 0,67939$ a 0,67951$ dopo il rilascio dei dati, che ha preceduto i dati e le statistiche sulla crescita salariale fuori dalla Cina.

I salari sono cresciuti dello 0,6% nel 2 ° trimestre, in aumento rispetto al 1 ° trimestre e della previsione di un aumento dello 0,5%. Secondo l’ABS,

  • La crescita dei salari del settore privato si è attestata allo 0,5%, mentre la crescita dei salari del settore pubblico è aumentata dello 0,8% nel 2 °
  • Di anno in anno, i salari sono cresciuti del 2,3%.

Il dollaro australiano è passato da 0,67990$ a 0,67943$ al rilascio dei dati, che ha preceduto le statistiche dalla Cina.

Dalla Cina

Gli investimenti in beni immobili sono aumentati del 5,7% a luglio, su base annua, non all’altezza delle previsioni e con un aumento del 5,8% a giugno. Di maggiore importanza, tuttavia, furono i dati sulla produzione industriale. Di anno su anno, la produzione industriale è aumentata del 4,8%, in ribasso rispetto al 6,3% di giugno. Gli economisti avevano previsto un aumento del 6,0%. Da inizio anno, la produzione è in rialzo del 5,8% a luglio, su base annua, scendendo anch’essa al di sotto di un aumento previsto e del 6 giugno.

Il dollaro australiano è passato da 0,67912$ a 0,67881$ dopo il rilascio dei dati. Al momento della redazione, il dollaro australiano era in rialzo dello 0,18% a 0,6787$.

Altrove

Al momento della redazione, lo yen giapponese era in rialzo dello 0,43% a 106,28 ¥ contro il dollaro statunitense, mentre il dollaro kiwi è sceso dello 0,02% a 0,6453$.

Nei mercati azionari asiatici, i dazi ritardati degli Stati Uniti ha fornito supporto nella prima parte della giornata. Nonostante i continui disordini, Hang Seng e CSI300 hanno aperto la strada, aumentando rispettivamente dell’1,08% e dell’1,17%. Il Nikkei non era molto indietro, in rialzo dello 0,84% al momento della stesura. L’ASX200 ha registrato un guadagno dello 0,12% più modesto. I dati economici provenienti dalla Cina hanno rinviato le major all’inizio della sessione.

Per il resto della giornata:

Per l’EUR

È una giornata relativamente impegnativa sul calendario economico. I primi dati tedeschi stimati del PIL per il secondo trimestre sono previsti per l’inizio della giornata.

Una contrazione maggiore delle previsioni avrebbe un impatto significativo sull’euro. Escludendo una deviazione sostanziale dai primi numeri stimati, il rapporto sul PIL dell’Eurozona probabilmente non influenzerà.

Mentre ci aspetteremmo che anche i dati definitivi sull’inflazione di luglio dalla Francia abbiano un impatto debole, i dati sulla produzione industriale di giugno dell’Eurozona forniranno indicazioni.

Al di fuori dei dati, il rischio geopolitico continuerà ad avere un impatto sull’EUR.

Al momento della stesura di questo articolo, l’EUR era in rialzo dello 0,04% a 1,1175$.

Per la sterlina

È un’altra giornata impegnativa sul fronte dei dati. I dati sull’inflazione di luglio dovrebbero uscire dal Regno Unito più tardi questa mattina.

Mentre l’economia del Regno Unito si avvia verso una recessione tecnica, eventuali pressioni inflazionistiche più lievi aumenterebbero ulteriormente le prospettive di una mossa della BoE.

Al momento della redazione, la sterlina era in ribasso dello 0,07% a 1,2052$.

Oltreoeano

È anche una giornata relativamente tranquilla per il biglietto verde. I dati chiave che usciranno dagli Stati Uniti più tardi includono numeri di indice dei prezzi di importazione ed esportazione per luglio.

Ci aspettiamo che i dati abbiano un impatto relativamente modesto sul biglietto verde, poiché i mercati rispondono ulteriormente alle indiscrezioni dello Studio Ovale.

Al momento della redazione, il Dollar Spot Index era in ribasso dello 0,02% a 97,788.

Per il Loonie

È un altro giorno tranquillo sul calendario economico, senza dati rilevanti che dovrebbero fornire indicazioni al Loonie.

I dati e le statistiche settimanali sull’inventario di petrolio greggio dell’EIA provenienti dalla Cina dall’inizio della giornata saranno i driver chiave.

Al momento della redazione, il Loonie era in ribasso dello 0,03% a 1,33227$, contro il dollaro statunitense.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE: