Italia markets close in 7 hours 4 minutes
  • FTSE MIB

    25.422,48
    +66,33 (+0,26%)
     
  • Dow Jones

    35.116,40
    +278,24 (+0,80%)
     
  • Nasdaq

    14.761,29
    +80,23 (+0,55%)
     
  • Nikkei 225

    27.584,08
    -57,75 (-0,21%)
     
  • Petrolio

    70,73
    +0,17 (+0,24%)
     
  • BTC-EUR

    31.831,74
    -932,45 (-2,85%)
     
  • CMC Crypto 200

    922,55
    -20,89 (-2,21%)
     
  • Oro

    1.817,20
    +3,10 (+0,17%)
     
  • EUR/USD

    1,1857
    -0,0011 (-0,09%)
     
  • S&P 500

    4.423,15
    +35,99 (+0,82%)
     
  • HANG SENG

    26.426,55
    +231,73 (+0,88%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.135,96
    +18,01 (+0,44%)
     
  • EUR/GBP

    0,8511
    -0,0014 (-0,17%)
     
  • EUR/CHF

    1,0729
    +0,0005 (+0,04%)
     
  • EUR/CAD

    1,4855
    -0,0015 (-0,10%)
     

I Dati sulla Disoccupazione Tedesca non fermano il ribasso del Cambio Euro Dollaro

·2 minuto per la lettura

Nonostante i dati tedeschi sull’inflazione e sulla disoccupazione, il cambio euro dollaro non riesce ad andare in territorio positivo. Infatti, il fiber scambia in negativo con una performance del -0,27%. Nella giornata odierna sono stati pubblicati i dati sulla variazione dell’occupazione non agricola per il mese di giugno.

Il report, i cui risultati li riporteremo nel paragrafo successivo, stanno sostenendo il dollaro USA nei confronti dell’euro. Si inizia a parlare anche di elezioni tedesche del 26 settembre, le quali potrebbero avere un effetto positivo sul cross. Le stesse potrebbero essere un trampolino per aumentare gli stimoli monetari e fiscali UE e ridurre i debiti sovrani degli Stati più in difficoltà.

Calendario Giornaliero Cambio Euro Dollaro

Le notizie per il cambio euro dollaro iniziano dalla Germania con il dato sulla disoccupazione. Per il mese di giugno si assiste ad una riduzione di 38.000 unità di disoccupati, quando la previsione era di -20.000 unità. Il tasso di disoccupazione risulta pari al 5,9% per il mese di giugno, come stimato dagli analisti. Alle 11:00 il dato italiano sull’inflazione mensile ed annuale con riferimento a giugno.

I dati mostrano valori inferiori rispetto alle aspettative. Su base annuale si registra una variazione positiva dell’1,3% contro la stima di 1,4%. Su base mensile l’incremento dei prezzi è stato dello 0,1% rispetto alla previsione dello 0,2%. In Europa, l’inflazione rispetto a giugno 2020 presenta un incremento dei prezzi dell’1,9%, così come preventivato dagli addetti ai lavori. Bene i dati USA sull’occupazione non agricola. Ci sono nuovi 692.000 occupati rispetto ai 600.000 preventivati. Maggiori delle aspettative i consumi delle scorte di petrolio greggio pari a 6,718 milioni di unità contro le -4,686 milioni stimate.

Cambio Euro Dollaro in Zona di ipervenduto in base all’RSI

 

Concentrandoci sul grafico giornaliero, il cambio euro dollaro non riesce ad andare oltre 1.1915. Nei giorni 23, 24 e 25 giugno il fiber riesce a rompere questa soglia, ma ritorna poi al di sotto di questa soglia. Questo dietro front è accompagnato dal test della resistenza rappresentata dalla trend line di lungo termine del Bump and Run.

Attenzione però ai livelli dell’RSI, i quali si trovano in zona di ipervenduto. Ciò potrebbe far costituire un supporto sul livello 1.1916, chiusura del 21 giugno. Una chiusura giornaliero al di sopra di quest’ultimo livello potrebbe essere un segnale di un rialzo, il quale deve affrontare vari ostacoli. Il primo e il massimo registrato il 25 giugno a 1.1975. da non dimenticare la media mobile a 21 periodi, sentita molto nella giornata del 16 giugno.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli