Italia Markets open in 1 hr 60 mins

DiaSorin, piano prevede ricavi 2019 a 735 milioni, ebitda 280-285 milioni

MILANO (Reuters) - DiaSorin punta a raggiungere nel 2019 ricavi per 735 milioni (con una cagr del 9% circa, considerata anche l'acquisizione di Focus), un ebitda pari a 280-285 milioni (cagr del 9% circa) e un utile netto di 155-160 milioni.

E' quanto si legge in un comunicato sul piano industriale 2017-2019.

Il free cash flow cumulato sarà pari a 445-455 milioni, portando la società a confermare "l'interesse verso opportunità di crescita per linee esterne, con particolare interesse verso realtà che consentano al gruppo di espandere la base clienti, la presenza in aree geografiche ritenute rilevanti, nonché di ampliare il menù dei test".

DiaSorin ha archiviato il 2016 con un fatturato di 569 milioni, un ebitda di 217 milioni e un utile netto di 113 milioni.

L'ebitda margin dovrebbe salire a fine piano al 38,5% circa dal 38,2% del dicembre scorso.

Il gruppo guidato da Carlo Rosa conferma "il proseguimento dello sviluppo della piattaforma Liaison XS, che vedrà il lancio entro il triennio coperto dal piano, il nuovo analizzatore pensato per i laboratori di piccola-media dimensione, con una strategia rivolta in primis al mercato statunitense e cinese e, in secondo luogo, a quello europeo".

Per quanto riguarda il business molecolare, DiaSorin vuole crescere negli Usa attraverso l'offerta di test di specialità e differenzianti, in Europa tramite lo sviluppo di un pannello di test rivolto al mercato del post trapianto.

Reazione negativa a Piazza Affari: il titolo della società di Saluggia, attorno alle 9,40, perde l'1,24%, a 71,8 euro, dopo aver toccato un minimo di 71,45 euro.


"Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia