Italia markets closed
  • Dow Jones

    31.438,26
    -62,42 (-0,20%)
     
  • Nasdaq

    11.524,55
    -83,07 (-0,72%)
     
  • Nikkei 225

    26.871,27
    +379,30 (+1,43%)
     
  • EUR/USD

    1,0585
    +0,0027 (+0,25%)
     
  • BTC-EUR

    19.674,74
    -653,64 (-3,22%)
     
  • CMC Crypto 200

    455,80
    -6,00 (-1,30%)
     
  • HANG SENG

    22.229,52
    +510,46 (+2,35%)
     
  • S&P 500

    3.900,11
    -11,63 (-0,30%)
     

Eni e Sonatrach, intesa per aumentare export gas da Algeria di 3 mld metri cubi annui

Il logo Eni presso la sede centrale del gruppo a Roma

MILANO (Reuters) - Eni e l'algerina Sonatrach hanno siglato una nuova intesa per accelerare lo sviluppo di progetti a gas e decarbonizzazione attraverso l'idrogeno verde. I volumi di produzione gas attesi dalle aree oggetto dell’accordo, pari a circa 3 miliardi di metri cubi all'anno, contribuiranno ad aumentare le capacità di export dell’Algeria verso l’Italia attraverso il gasdotto Transmed.

E' quanto si legge in una nota della della major petrolifera.

La firma dell'MoU è avvenuta oggi a Palazzo Chigi a Roma fra il Presidente di Sonatrach, Toufik Hakkar, e l'AD di Eni, Claudio Descalzi. Presenti anche il presidente della Repubblica Democratica Popolare di Algeria Abdelmadjid Tebboune, in visita di stato a Roma, e il presidente del Consiglio, Mario Draghi.

Il Memorandum prevede inoltre la valutazione tecnica ed economica di un progetto pilota di idrogeno verde a Bir Rebaa North, nel deserto algerino, che ha l'obiettivo di contribuire alla decarbonizzazione dell’impianto a gas BRN operato dalla jv Sonatrach-Eni.

(Giancarlo Navach, editing Stefano Bernabei)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli