Italia markets closed
  • Dow Jones

    34.892,16
    +114,40 (+0,33%)
     
  • Nasdaq

    13.448,11
    -304,13 (-2,21%)
     
  • Nikkei 225

    29.518,34
    +160,52 (+0,55%)
     
  • EUR/USD

    1,2149
    -0,0019 (-0,16%)
     
  • BTC-EUR

    46.606,65
    -874,08 (-1,84%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.511,66
    -49,64 (-3,18%)
     
  • HANG SENG

    28.595,66
    -14,99 (-0,05%)
     
  • S&P 500

    4.204,85
    -27,75 (-0,66%)
     

Eni rafforza presenza in Emirato Ras Al Khaimah con assegnazione Blocco 7 onshore

·1 minuto per la lettura
Logo di Eni presso una stazione di servizio a Roma

MILANO (Reuters) - Eni, attraverso la controllata Eni Rak, ha ricevuto l'assegnazione del Blocco 7 situato nell'onshore di Ras Al Khaimah, negli Emirati Arabi Uniti.

Il Blocco 7 copre un'area di 430 chilometri quadrati nell'onshore di Ras Al Khaimah, si legge in una nota. Eni Rak sarà l'operatore del Blocco con il 90% di interesse partecipativo assieme alla compagnia nazionale di Ras Al Khaimah Rak Gas con il rimanente 10%.

Il contratto di Esplorazione e Produzione è stato firmato tra il presidente di Eni Rak, Fuad Krekshi, e il direttore generale della Ras Al Khaimah Petroleum Authority, Nishant Dighe, alla presenza dello sceicco Saud bin Saqr Al Qasimi, membro del Consiglio supremo degli Emirati Arabi Uniti e sovrano di Ras Al Khaimah.

Eni è già presente nell'Emirato di Ras Al Khaimah e opera il Blocco A offshore dove, dopo una fase iniziale di studio e rielaborazione del dato geofisico, stanno iniziando i preparativi per la perforazione esplorativa.

(In redazione a Milano Sabina Suzzi, Gianluca Semeraro)