Italia markets open in 6 hours 42 minutes

EssilorLuxottica, coronavirus pesa su conti, target 2020 non più validi

MILANO (Reuters) - Gli obiettivi indicati solo poche settimane fa da EssilorLuxottica per fine anno non sono più validi a causa dell'impatto della diffusione globale del coronavirus che ha portato alla chiusura di impianti produttivi e negozi.

Il gruppo di occhialeria italofrancese sta quindi "implementando un piano di emergenza che include misure di controllo dei costi e della cassa", la sospensione degli investimenti non essenziali e il ridimensionamento della capacità globale per soddisfare gli attuali livelli della domanda, dice una nota.

Gennaio e febbraio, dice EssilorLuxottica , hanno registrato "una solida crescita", in linea con gli obiettivi annuali.

"A marzo, si è registrato un rallentamento" quando l'impatto del virus sul business si è spostato dalla Cina all'Europa e al Nord America. "Nel secondo trimestre, la società prevede che i ricavi diminuiranno ulteriormente con un impatto significativo sulla redditività", dice la nota spiegando che non è ad oggi possibile valutare l'impatto complessivo dell'epidemia.

La controllata francese Essilor, specializzata nella produzione di lenti, ha temporaneamente chiuso tutte le attività produttive in Francia, così come ha fatto in Italia il leader mondiale nelle montature Luxottica.

Le attività e-commerce sono in crescita e non presentano ordini arretrati, precisa la società assicurando che la continuità è garantita da una rete mondiale di impianti e laboratori interconnessi, compresi tutti gli impianti di produzione in Cina tornati a pieno regime e con scorte di magazzino sufficienti.

Ma i negozi in Europa e Nord America sono temporaneamente chiusi come previsto dalle misure di contenimento del contagio adottate dai singoli governi.

Il 6 marzo il gruppo aveva detto di aspettarsi per il 2020 una crescita dei ricavi del 3-5% e un andamento simile per gli utili.