Italia markets close in 1 hour 2 minutes
  • FTSE MIB

    24.580,47
    -41,25 (-0,17%)
     
  • Dow Jones

    34.193,25
    -236,63 (-0,69%)
     
  • Nasdaq

    11.344,28
    -117,21 (-1,02%)
     
  • Nikkei 225

    27.820,40
    +42,50 (+0,15%)
     
  • Petrolio

    81,09
    +1,11 (+1,39%)
     
  • BTC-EUR

    16.227,13
    -59,75 (-0,37%)
     
  • CMC Crypto 200

    403,93
    -7,29 (-1,77%)
     
  • Oro

    1.786,80
    -22,80 (-1,26%)
     
  • EUR/USD

    1,0532
    +0,0001 (+0,01%)
     
  • S&P 500

    4.033,73
    -37,97 (-0,93%)
     
  • HANG SENG

    19.518,29
    +842,94 (+4,51%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.961,25
    -16,65 (-0,42%)
     
  • EUR/GBP

    0,8618
    +0,0045 (+0,52%)
     
  • EUR/CHF

    0,9891
    +0,0024 (+0,24%)
     
  • EUR/CAD

    1,4218
    +0,0033 (+0,23%)
     

Forex, dollaro in calo, sterlina sale, mercati guardano ad asset rischiosi

Banconote in dollari statunitensi e in sterline britanniche sono visibili in questa illustrazione

LONDRA (Reuters) - Dollaro in calo nei confronti di euro e sterlina in un mercato che predilige la propensione al rischio con le Borse europee in rally.

Il morale degli investitori della zona euro è migliorato a novembre, salendo per la prima volta in tre mesi e riflettendo la speranza che le temperature miti e il calo dei prezzi dell'energia possano evitare un razionamento del gas quest'inverno.

Nei confronti di un paniere di divise, il dollaro cede attorno alle 11,50 lo 0,31% a 110,526.

Venerdì le speculazioni sul fatto che la Cina potesse apportare modifiche sostanziali alla propria politica contro il Covid hanno alimentato un clima di propensione al rischio.

Ma oggi lo yuan offshore cede lo 0,7% sul dollaro a 7,2241 dopo che Pechino nel weekend ha detto che si atterrà alle politiche già adottate contro il virus.

La sterlina, un'altra divisa sensibile al rischio, cancella le perdite accumulate in precedenza e scambia in rialzo di 0,6% a 1,1442 sul dollaro mentre l'euro balza al massimo dal 27 ottobre.

(versione italiana Sara Rossi, editing Stefano Bernabei)