Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.718,81
    -12,08 (-0,05%)
     
  • Dow Jones

    34.347,03
    +152,97 (+0,45%)
     
  • Nasdaq

    11.226,36
    -58,96 (-0,52%)
     
  • Nikkei 225

    28.283,03
    -100,06 (-0,35%)
     
  • Petrolio

    76,28
    -1,66 (-2,13%)
     
  • BTC-EUR

    15.834,42
    -145,63 (-0,91%)
     
  • CMC Crypto 200

    386,97
    +4,32 (+1,13%)
     
  • Oro

    1.754,00
    +8,40 (+0,48%)
     
  • EUR/USD

    1,0405
    -0,0008 (-0,07%)
     
  • S&P 500

    4.026,12
    -1,14 (-0,03%)
     
  • HANG SENG

    17.573,58
    -87,32 (-0,49%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.962,41
    +0,42 (+0,01%)
     
  • EUR/GBP

    0,8595
    +0,0005 (+0,05%)
     
  • EUR/CHF

    0,9837
    +0,0023 (+0,23%)
     
  • EUR/CAD

    1,3906
    +0,0028 (+0,20%)
     

Forex, dollaro prosegue frenata su nuove aspettative Fed meno rialzista, bene yen

L'illustrazione mostra le banconote del dollaro statunitense

LONDRA (Reuters) - L'indice del dollaro rispetto alle principali controparti valutarie si mantiene in prossimità del minimo da un mese, in un mercato che ragiona sempre più seriamente sulla prospettiva di un rallentamento nel ciclo delle strette monetarie di Federal Reserve.

L'euro si mantiene quindi al di sopra della parità, scommettendo che la banca centrale Usa comincerà a preoccuparsi del rischio recessione oltre a quello dell'inflazione fuori controllo.

Tra poche ore il verdetto di politica monetaria Bce, mentre i tassi impliciti prezzano pienamente una nuova stretta da 75 punti base.

Bene anche lo yen, in recupero di circa mezzo punto percentuale su dollaro.

"Dal punto di vista dei fondamentali restano fattori a sostegno del dollaro come il differenziale tra tassi e il fatto che il percorso rialzista della Fed è comunque più ampio [rispetto a quello delle altre banche centrali]. Nel breve termine, tuttavia, considerato quanto la valuta Usa si è apprezzata, c'è ampio spazio di ritracciamento" commenta Rodrigo Catril, strategist di National Australia Bank.

(Versione italiana Alessia Pé, editing Stefano Bernabei)