Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.970,73
    +112,53 (+0,49%)
     
  • Dow Jones

    33.761,05
    +424,35 (+1,27%)
     
  • Nasdaq

    13.047,19
    +267,29 (+2,09%)
     
  • Nikkei 225

    28.871,78
    +324,80 (+1,14%)
     
  • Petrolio

    88,51
    -3,58 (-3,89%)
     
  • BTC-EUR

    23.678,82
    -751,01 (-3,07%)
     
  • CMC Crypto 200

    573,33
    +2,05 (+0,36%)
     
  • Oro

    1.795,60
    -19,90 (-1,10%)
     
  • EUR/USD

    1,0207
    -0,0050 (-0,49%)
     
  • S&P 500

    4.280,15
    +72,88 (+1,73%)
     
  • HANG SENG

    20.040,86
    -134,76 (-0,67%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.781,99
    +5,18 (+0,14%)
     
  • EUR/GBP

    0,8451
    -0,0005 (-0,06%)
     
  • EUR/CHF

    0,9641
    -0,0014 (-0,14%)
     
  • EUR/CAD

    1,3164
    +0,0062 (+0,48%)
     

Forex, dollaro resta forte dopo segnali di Fed aggressiva da 'colombe'

Una banconota da 1 dollaro USA è visibile in questa illustrazione

LONDRA (Reuters) - Il dollaro si mantiene su livelli elevati dopo il maggiore rialzo da settimane sul segnale di potenziali ulteriori mosse aggressive da parte della Fed.

L'indice del dollaro guadagna lo 0,08% contro un paniere di sei valute.

L'euro sale dello 0,14% rispetto al biglietto verde ma resta sotto pressione.

Ieri Mary Daly e Charles Evans della Fed hanno segnalato che la banca centrale Usa resta risoluta e "completamente unita" sui rialzi dei tassi per riportare l'inflazione a livelli accettabili.

I commenti dei due esponenti, normalmente molto 'dovish', hanno contribuito a fare salire i rendimenti dei Treasury e il dollaro.

L'indice del dollaro potrebbe toccare quota 108 nelle prossime settimane, scrive in una nota ai clienti Kristina Clifton, una strategist di Commonwealth Bank of Australia.

Rispetto alle tensioni Usa-Cina, la furia di Pechino per la visita a Taiwan della speaker della Camera Usa Nancy Pelosi era in qualche modo attesa dagli investitori.

"Il mercato è un po' più rilassato" secondo Moh Siong Sim, strategist di Bank of Singapore. "Credo che il mercato probabilmente si preparasse a un risultato peggiore, forse nessuna nuova buona nuova".

(versione italiana Antonella Cinelli, editing Stefano Bernabei; mailto:antonella.cinelli@thomsonreuters.com; +39 06 8030 7709)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli