Italia markets closed
  • FTSE MIB

    26.489,18
    +211,61 (+0,81%)
     
  • Dow Jones

    35.294,76
    +382,20 (+1,09%)
     
  • Nasdaq

    14.897,34
    +73,91 (+0,50%)
     
  • Nikkei 225

    29.068,63
    +517,70 (+1,81%)
     
  • Petrolio

    82,66
    +1,35 (+1,66%)
     
  • BTC-EUR

    52.655,75
    -795,46 (-1,49%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.464,06
    +57,32 (+4,07%)
     
  • Oro

    1.768,10
    -29,80 (-1,66%)
     
  • EUR/USD

    1,1606
    +0,0005 (+0,05%)
     
  • S&P 500

    4.471,37
    +33,11 (+0,75%)
     
  • HANG SENG

    25.330,96
    +368,37 (+1,48%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.182,91
    +33,85 (+0,82%)
     
  • EUR/GBP

    0,8437
    -0,0041 (-0,49%)
     
  • EUR/CHF

    1,0701
    -0,0007 (-0,06%)
     
  • EUR/CAD

    1,4344
    +0,0001 (+0,01%)
     

Forex, dollaro solido su avversione al rischio

·1 minuto per la lettura
Una banconota da cinque dollari statunitensi

LONDRA (Reuters) - Nei primi scambi europei, il dollaro resta forte sostenuto dai crescenti timori per le sorti del colosso cinese Evergrande e dal rialzo dei tassi Usa.

Dopo la flessione vista nel secondo trimestre, nelle ultime settimane il dollaro si è apprezzato salendo al massimo di 14 mesi sull'euro e a quello di 19 mesi sullo yen la scorsa settimana.

Gli strategist di Citigroup si aspettano un ulteriore rialzo del biglietto verde a causa delle sfide del settore immobiliare cinese e dei tassi Usa più alti a cui non corrisponde una ripresa dell'economia globale.

Le azioni di Evergrande sono state sospese a Hong Kong, accrescendo i timori che il suo collasso possa zavorrare l'economia cinese, già in difficoltà, e pesare sulla crescita globale.

Attorno alle 9,40 l'euro scambia attorno a 1,16 sul dollaro, non lontano dal minimo della scorsa settimana a 1,1563. Lo yen è poco mosso a 111,10 sul dollaro.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli