Italia markets closed
  • Dow Jones

    31.811,20
    +549,30 (+1,76%)
     
  • Nasdaq

    11.493,19
    +138,58 (+1,22%)
     
  • Nikkei 225

    27.001,52
    +262,49 (+0,98%)
     
  • EUR/USD

    1,0691
    +0,0129 (+1,22%)
     
  • BTC-EUR

    27.364,48
    -893,86 (-3,16%)
     
  • CMC Crypto 200

    656,28
    -18,60 (-2,76%)
     
  • HANG SENG

    20.470,06
    -247,18 (-1,19%)
     
  • S&P 500

    3.963,20
    +61,84 (+1,59%)
     

Gas, crescono flussi verso Est attraverso gasdotto Yamal-Europa

·1 minuto per la lettura
Un operaio presso il gasdotto Yamal-Europe a Nesvizh, a 130 km da Minsk

LONDRA (Reuters) - I flussi di gas russo diretti verso Est attraverso il gasdotto Yamal-Europe dalla Germania alla Polonia e le nomine giornaliere per le consegne di gas russo alla Slovacchia attraverso l'Ucraina sono aumentati oggi.

I flussi di gas invertiti attraverso il gasdotto Yamal-Europe si sono attestati a 8.363.076 chilowattora all'ora (kWh/h), dai 6.456.284 kWh/h visti a mezzanotte, in base ai dati dell'operatore del gasdotto Gascade.

Le richieste di flussi in Slovacchia dall'Ucraina attraverso il punto di confine di Velke Kapusany sono risultate ancora più alte, a 425.593 megawattora (MWh) al giorno da circa 411.545 MWh al giorno ieri, in base ai dati dell'operatore slovacco Tso Eustream.

Il produttore di gas russo Gazprom ha continuato oggi a fornire gas naturale all'Europa attraverso l'Ucraina, in linea con le richieste dei consumatori europei.

Le richieste di gas per il 21 aprile sono risultate pari a 57,3 milioni di metri cubi, ha comunicato la società, in rialzo dai 56 milioni di metri cubi visti il giorno precedente.

I flussi verso la Germania attraverso il gasdotto Nord Stream 1 lungo il Mar Baltico sono apparsi stabili, intorno a 73.164.680 kWh/h stamattina.

(Tradotto da Enrico Sciacovelli, editing Stefano Bernabei)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli