Italia markets open in 8 hours 35 minutes
  • Dow Jones

    34.382,13
    +360,73 (+1,06%)
     
  • Nasdaq

    13.429,98
    +304,98 (+2,32%)
     
  • Nikkei 225

    28.084,47
    +636,47 (+2,32%)
     
  • EUR/USD

    1,2152
    +0,0068 (+0,56%)
     
  • BTC-EUR

    37.961,91
    -2.258,64 (-5,62%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.398,33
    +39,77 (+2,93%)
     
  • HANG SENG

    28.027,57
    +308,87 (+1,11%)
     
  • S&P 500

    4.173,85
    +61,35 (+1,49%)
     

Generali tratta in esclusiva per asset Danni Axa in Malesia da 300 million - fonti

·2 minuto per la lettura
La sede centrale di Generali a Roma, in Piazza Venezia

MILANO (Reuters) - Generali ha avviato trattative esclusive per l'acquisto di una compagnia assicurativa di Axa che opera nei rami Danni in Malesia del valore di circa 300 milioni di euro, dicono due fonti vicine alla vicenda.

In mattinata alcune fonti hanno riferito che il Ceo di Generali, Philippe Donnet, avrebbe illustrato oggi al comitato per le operazioni strategiche e domani al Cda due possibili operazioni di acquisizione in Malesia e in Russia.

Generali non ha commentato. Non è stato possibile avere un commento da Axa.

In particolare, secondo le fonti, la compagnia triestina ha valutato l'acquisto di una serie di attività sia nel Vita sia nei Danni che la rivale Axa possiede in Malesia, del valore complessivo di circa 700 milioni di euro.

Generali è già presente come compagnia Danni in Malesia dal 2015 e con questa operazione diventerebbe il secondo assicuratore del comparto del paese.

La compagnia sta valutando anche un'operazione in Russia e in particolare l'acquisizione della compagnia Reso-Garantia, per un valore di circa 2 miliardi di euro.

"Ma il focus è adesso sulla Malesia", dice una delle fonti.

Donnet ha presentato un ventaglio di opportunità in Russia il mese scorso al comitato investimenti ma sono stati avanzati dubbi legati al rischio paese e chiesti quindi approfondimenti.

Generali è alla costante ricerca, con disciplina, di opportunità di shopping a cui nell'ultimo piano strategico che si chiude quest'anno ha destinato 4 miliardi.

I paesi del Centro-Est Europa sono ritenuti strategici e interessanti per espandersi. La compagnia ha partecipato alla gara per l'acquisto degli asset polacchi di Aviva, vinta poi da Allianz a un prezzo ritenuto troppo caro di 2,5 miliardi di euro.

Il mese scorso Donnet ha dichiarato che Generali ha poco più di 2 miliardi da destinare a eventuali acquisizioni.

(Gianluca Semeraro, Stephen Jewkes, in redazione a Milano Sabina Suzzi)