Italia markets close in 4 hours 35 minutes
  • FTSE MIB

    22.029,29
    +327,50 (+1,51%)
     
  • Dow Jones

    29.591,27
    +327,79 (+1,12%)
     
  • Nasdaq

    11.880,63
    +25,66 (+0,22%)
     
  • Nikkei 225

    26.165,59
    +638,22 (+2,50%)
     
  • Petrolio

    43,58
    +0,52 (+1,21%)
     
  • BTC-EUR

    15.917,02
    +335,88 (+2,16%)
     
  • CMC Crypto 200

    374,53
    +13,10 (+3,63%)
     
  • Oro

    1.806,60
    -31,20 (-1,70%)
     
  • EUR/USD

    1,1875
    +0,0030 (+0,25%)
     
  • S&P 500

    3.577,59
    +20,05 (+0,56%)
     
  • HANG SENG

    26.588,20
    +102,00 (+0,39%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.502,27
    +39,23 (+1,13%)
     
  • EUR/GBP

    0,8890
    +0,0005 (+0,06%)
     
  • EUR/CHF

    1,0837
    +0,0037 (+0,35%)
     
  • EUR/CAD

    1,5493
    +0,0007 (+0,05%)
     

Germania, crescita record Pil in trim3, governo migliora stima su 2020

·1 minuto per la lettura
Una bandiera tedesca sventola a Berlino
Una bandiera tedesca sventola a Berlino

BERLINO (Reuters) - La Germania ha registrato una crescita record dell'8,2% nel terzo trimestre dopo che la più grande economia europea si è parzialmente ripresa dalla peggiore recessione della storia causata dalla pandemia di Covid-19.

È quanto emerge dai dati dell'Ufficio federale di statistica.

Il balzo da luglio a settembre è stato il più grande da quando l'ufficio statistico ha iniziato a raccogliere i dati trimestrali sulla crescita nel 1970, e ha battuto le previsioni di un aumento del 7,3% stimato dagli economisti in un sondaggio Reuters.

Il dato arriva in seguito al calo senza precedenti di quasi del 10% registrato nel secondo trimestre, quando la spesa delle famiglie, gli investimenti delle imprese e il commercio sono crollati durante la prima ondata della pandemia.

Il rimbalzo più grande del previsto nel terzo trimestre è stato guidato da un aumento dei consumi privati, da un rimbalzo degli investimenti nei macchinari e da esportazioni molto forti, ha detto l'ufficio statistico.

Separatamente, il governo tedesco ha rivisto al rialzo la stima per il Pil di quest'anno.

Si prevede ora una contrazione del Pil del 5,5% nel 2020 rispetto alla stima precedente di un calo del 5,8%.

In termini destagionalizzati, il governo vede l'economia in calo del 5,9%.

Berlino ha confermato le previsioni per il 2021 con l'economia in crescita del 4,4%.

(Tradotto da Redazione Danzica, in redazione a Milano Gianluca Semeraro, alice.schillaci@thomsonreuters.com, +48587696614)