Italia Markets close in 3 hrs 44 mins

Germania, istituto Ifo riduce previsioni crescita Pil 2021 a 4,2%

·1 minuto per la lettura
Una bandiera tedesca a Berlino

BERLINO (Reuters) - L'istituto tedesco Ifo prevede che la Germania si riprenderà meno velocemente del previsto l'anno prossimo, in quanto le restrizioni più rigorose imposte per contenere la seconda ondata di contagi da Covid-19 sta frenando consumatori e aziende.

La cancelliera Angela Merkel e i leader regionali hanno imposto dal 2 novembre un "lockdown lite", in base al quale ristoranti e bar sono stati chiusi ma negozi e scuole sono rimasti aperti. Da oggi, saranno in vigore misure più severe che prevedono la chiusura della maggior parte dei negozi, nonché dei parrucchieri e di altri servizi.

L'Ifo ha rivisto al ribasso le previsioni di crescita del Pil per il prossimo anno al 4,2%, dalla stima precedente del 5,1%. Per il 2022, Ifo ha alzato le sue previsioni sul Pil al 2,5%, dall'1,7%.

"La ripresa è stata rimandata a causa della recente chiusura qui e in altri paesi", ha detto il capo economista Ifo Timo Wollmershaeuser. Quindi, la produzione di beni e servizi non tornerà ai livelli pre-crisi prima della fine del 2021.

((Tradotto da Redazione Danzica, in redazione a Milano Gianluca Semeraro, alice.schillaci@thomsonreuters.com, +48587696614))