Italia markets open in 42 minutes
  • Dow Jones

    33.852,53
    +3,07 (+0,01%)
     
  • Nasdaq

    10.983,78
    -65,72 (-0,59%)
     
  • Nikkei 225

    27.968,99
    -58,85 (-0,21%)
     
  • EUR/USD

    1,0357
    +0,0022 (+0,22%)
     
  • BTC-EUR

    16.305,40
    +263,98 (+1,65%)
     
  • CMC Crypto 200

    400,99
    +12,26 (+3,15%)
     
  • HANG SENG

    18.407,43
    +202,75 (+1,11%)
     
  • S&P 500

    3.957,63
    -6,31 (-0,16%)
     

Gran Bretagna, congelati asset russi per 18 mld sterline

Il direttore dell'Unità politica del Numero 10 Andrew Griffith cammina fuori da Downing Street dopo una riunione del COBR

LONDRA (Reuters) - Il governo britannico ha annunciato di aver congelato asset dal valore complessivo di 18 miliardi di sterline appartenenti ad oligarchi russi, altri individui e società sanzionati a causa dell'invasione dell'Ucraina da parte di Mosca.

Secondo l'Office of Financial Sanctions Implementation, parte del ministero delle Finanze, la Russia è diventata la nazione più sanzionata della Gran Bretagna, superando la Libia e l'Iran.

I beni russi congelati ammontano a 6 miliardi di sterline in più rispetto all'importo riportato in tutti gli altri regimi di sanzioni della Gran Bretagna.

"Abbiamo imposto alla Russia le sanzioni più severe di sempre e questo sta paralizzando la sua macchina da guerra", ha detto Andrew Griffith, ministro del Tesoro. "Il nostro messaggio è chiaro: non permetteremo a Putin di avere successo in questa guerra brutale".

(Tradotto da Chiara Scarciglia, editing Sabina Suzzi)