Italia markets closed
  • Dow Jones

    27.514,44
    -170,94 (-0,62%)
     
  • Nasdaq

    11.421,39
    +62,46 (+0,55%)
     
  • Nikkei 225

    23.485,80
    -8,54 (-0,04%)
     
  • EUR/USD

    1,1816
    +0,0003 (+0,02%)
     
  • BTC-EUR

    11.543,28
    +443,93 (+4,00%)
     
  • CMC Crypto 200

    270,44
    +9,15 (+3,50%)
     
  • HANG SENG

    24.787,19
    -131,59 (-0,53%)
     
  • S&P 500

    3.395,58
    -5,39 (-0,16%)
     

Greggio in flessione su aumento contagi virus, dibattito Usa vicino

·1 minuto per la lettura
Serbatoi di petrolio greggio nell'hub petrolifero di Cushing
Serbatoi di petrolio greggio nell'hub petrolifero di Cushing

LONDRA (Reuters) - I prezzi del petrolio sono in ribasso in un quadro in cui l'Europa e gli Stati Uniti affrontano una nuova ondata di infezioni da coronavirus e gli investitori rimangono cauti in vista del primo dibattito presidenziale negli Usa.

Alle 11,45, il contratto di novembre del Brent, che scade mercoledì, cede 18 centesimi, o lo 0,42%, a 42,25 dollari al barile. Il più attivo contratto di dicembre del Brent perde 19 centesimi, o lo 0,44%, a 42,68 dollari al barile.

Il greggio Usa scambia in ribasso di 22 centesimi, o dello 0,54%, a 40,38 dollari al barile.

A oggi, più di un milione di persone sono morte di Covid-19 in tutto il mondo, secondo le stime Reuters, una tragico picco nella pandemia che ha devastato l'economia globale con conseguenze anche sulla domanda di carburante.

"L'aumento del numero di nuovi casi di covid negli Stati Uniti e in Europa sta limitando il potenziale di rialzo (per i prezzi del petrolio)", ha detto l'analista di Commerzbank Carsten Fritsch.

Nel frattempo, gli occhi sono puntati sul primo dibattito delle elezioni presidenziali statunitensi in cui si affronteranno lo sfidante democratico Joe Biden e il presidente repubblicano Donald Trump, in programma per stanotte alle 3,00.

Le speranze di un nuovo programma di stimolo economico negli Stati Uniti hanno fornito un certo sostegno ai prezzi, con i parlamentari democratici che hanno presentato un nuovo disegno di legge per far fronte al coronavirus da 2.200 miliardi di dollari, che secondo il Presidente della Camera dei Rappresentanti Nancy Pelosi è una misura di compromesso.