Italia markets closed
  • FTSE MIB

    25.709,56
    -254,37 (-0,98%)
     
  • Dow Jones

    34.584,88
    -166,44 (-0,48%)
     
  • Nasdaq

    15.043,97
    -137,96 (-0,91%)
     
  • Nikkei 225

    30.500,05
    +176,71 (+0,58%)
     
  • Petrolio

    71,96
    -0,65 (-0,90%)
     
  • BTC-EUR

    40.366,54
    -1.174,39 (-2,83%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.193,48
    -32,05 (-2,62%)
     
  • Oro

    1.753,90
    -2,80 (-0,16%)
     
  • EUR/USD

    1,1732
    -0,0040 (-0,34%)
     
  • S&P 500

    4.432,99
    -40,76 (-0,91%)
     
  • HANG SENG

    24.920,76
    +252,91 (+1,03%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.130,84
    -39,03 (-0,94%)
     
  • EUR/GBP

    0,8535
    +0,0006 (+0,06%)
     
  • EUR/CHF

    1,0927
    +0,0013 (+0,12%)
     
  • EUR/CAD

    1,4966
    +0,0044 (+0,29%)
     

Greggio interrompe guadagni su timori virus, ripristino produzione in Messico

·1 minuto per la lettura
Una pompa petrolifera fuori dalla città della Siberia occidentale di Kogalym

di Dmitry Zhdannikov

LONDRA (Reuters) - Il greggio è in calo per la prima volta questa settimana su rinnovati timori relativi alla domanda, alimentati da una recrudescenza di casi di coronavirus, che hanno interrotto tre sessioni consecutive di guadagni e il ripristino della produzione in Messico che grava sui prezzi.

Alle 12,00 i futures sul Brent cedono 46 centesimi, o lo 0,7%, a 71,77 dollari al barile, dopo aver archiviato la sessione di ieri in rialzo dell'1,7%.

I futures sul greggio Usa scivolano di 54 centesimi, o lo 0,79%, a 67,81 dollari la barile, dopo aver guadagnato ieri l'1,2%.

La Energy Information Administration (Eia) statunitense ha reso noto che la scorsa settimana le scorte di petrolio hanno registrato una flessione per la terza settimana consecutiva e che la generale domanda di carburante ha portato a segno il maggiore aumento dal marzo 2020.

Ma il quadro relativo alla domanda non è totalmente roseo.

Il ripristino della produzione in Messico, dove domenica un incendio divampato su una piattaforma offshore ha ucciso cinque dipendenti della struttura e ridotto la produzione di oltre 400.000 barili al giorno, grava sui prezzi.

Pemex, l'azienda petrolifera statale, ha recuperato 71.000 barili al giorno di produzione e prevede di ripristinarne altri 110.00 nelle prossime ore.

Più in generale, i nuovi focolai di Covid-19 causati principalmente dalla variante Delta del coronavirus, alimentano i timori relativi alla solidità della ripresa dell'economia in tutto il mondo.

(Tradotto in redazione a Danzica da Michela Piersimoni, in redazione a Roma Giselda Vagnoni, michela.piersimoni@thomsonreuters.com, +48 587696616)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli