Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.965,63
    -127,47 (-0,55%)
     
  • Dow Jones

    31.496,30
    +572,16 (+1,85%)
     
  • Nasdaq

    12.920,15
    +196,68 (+1,55%)
     
  • Nikkei 225

    28.864,32
    -65,78 (-0,23%)
     
  • Petrolio

    66,28
    +2,45 (+3,84%)
     
  • BTC-EUR

    41.360,37
    +55,21 (+0,13%)
     
  • CMC Crypto 200

    982,93
    +39,75 (+4,21%)
     
  • Oro

    1.698,20
    -2,50 (-0,15%)
     
  • EUR/USD

    1,1916
    -0,0063 (-0,52%)
     
  • S&P 500

    3.841,94
    +73,47 (+1,95%)
     
  • HANG SENG

    29.098,29
    -138,50 (-0,47%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.669,54
    -35,31 (-0,95%)
     
  • EUR/GBP

    0,8612
    -0,0004 (-0,05%)
     
  • EUR/CHF

    1,1085
    -0,0036 (-0,32%)
     
  • EUR/CAD

    1,5068
    -0,0094 (-0,62%)
     

Hakimi, nessun problema tra Inter e Real Madrid: la verità sul pagamento della prima rata

Stefano Bertocchi
·1 minuto per la lettura

Sull’asse Milano-Madrid non esiste alcun caso legato ad Achraf Hakimi, come circolato erroneamente nelle ultime ore. Le difficoltà economiche del club nerazzurro dell'ultimo periodo non hanno causato alcuna tensione e problema con il Real Madrid, ex club del marocchino, per il pagamento della prima rata dell'ex Borussia Dortmund cresciuto nei Blancos e acquistato dall’a.d. Beppe Marotta e dal direttore sportivo Piero Ausilio ad aprile in cambio di un assegno da 40 milioni di euro.

Achraf Hakimi | Silvia Lore/Getty Images
Achraf Hakimi | Silvia Lore/Getty Images

Per quanto riguarda l’ultimo vero investimento di Suning per l'Inter si è parlato del problema della prima rata da versare nelle casse della società di Florentino Perez. Come spiega La Gazzetta dello Sport, da Milano avrebbero dovuto pagare la prima rata dell’acquisto da 13 milioni di euro entro dicembre, "ma il versamento è stato differito di comune accordo tra nerazzurri e madrileni. Insomma, l’assegno non è ancora partito per un’intesa reciproca tra i club, da sempre vicini ed entrambi ammaccati da questa bufera" si legge.

Le due società - aggiunge ancora il quotidiano milanese - hanno quindi sottoscritto un documento che autorizza l’Inter al differimento del pagamento della prima rata a marzo. Il 'caso Hakimi' è già rientrato.

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo dell'Inter e della Serie A.