Italia markets closed
  • Dow Jones

    34.955,63
    -102,89 (-0,29%)
     
  • Nasdaq

    14.764,93
    +104,36 (+0,71%)
     
  • Nikkei 225

    27.581,66
    -388,56 (-1,39%)
     
  • EUR/USD

    1,1818
    -0,0008 (-0,07%)
     
  • BTC-EUR

    33.729,43
    +1.428,52 (+4,42%)
     
  • CMC Crypto 200

    935,40
    +5,47 (+0,59%)
     
  • HANG SENG

    25.473,88
    +387,45 (+1,54%)
     
  • S&P 500

    4.402,23
    +0,77 (+0,02%)
     

Il lato ribassista dei mercati: azioni e crypto sovrappesate

·3 minuto per la lettura

Nei mercati finanziari troviamo vari tipi di investitori e potremmo banalmente dividerli tra ribassisti e rialzisti, ma nel mezzo c’è sempre chi fa trading approfittando dell’una e dell’altra condizione di mercato.

Nel campo degli investitori ribassisti troviamo una nicchia interessante che si compone di “tifosi del ribasso”. Per questi quando i mercati sono in rosso è sempre un buon momento, e questo perché è quando loro entrano in azione per comprare.

Per loro natura gli investitori ribassisti sono anche degli attendisti, cioè hanno la capacità di attendere e delle volte attendono per lungo tempo.

Ora, uno di questi investitori ribassisti, David Tice, ha affermato alla Cnbc che questo è un momento pericoloso per compare azioni delle big tech ed anche per comprare criptovalute come bitcoin (BTC).

Nota prima di proseguire. Quando un investitore ribassista afferma certe cose, lo fa perché ha anche interesse nel condizionare il mercato al ribasso… ma del resto fa lo stesso anche il rialzista.

Il fiuto di Tice…

Tice, che nel 2008 aveva fiutato il crollo devastante delle borse e che in quell’anno liquidò il suo fondo ribassista, Prudent Bear Fund, ora avverte gli investitori di Wall Street che secondo lui hanno tra le mani titoli azionari troppo apprezzati. Secondo lui “Il mercato è molto caro in termini di guadagni futuri. Stiamo aggiungendo debito come non abbiamo mai visto” fare prima d’ora.

L’investitore ribassista, dice che “abbiamo il mercato del Tesoro che si comporta in modo molto strano con tassi che scendono drasticamente”.

Il lato ribassista dei mercati

Dobbiamo credere a queste parole? Si tenga presente che Tice è consulente di un ETF che gestisce 70 milioni di dollari in asset under management (AUM) e che sul mese è al +3%, ma negli ultimi due anni ha fatto perdere ai suoi clienti il 62% del capitale. Si chiama AdvisorShares Ranger Equity Bear ETF, lo citiamo giusto per starci alla larga.

Per l’investitore e analista ci troveremmo nella situazione in cui il mercato potrebbe ritirarsi anche del -40%. Lui non sa dire quando ciò avverrà, ma è convinto che sia inevitabile questo crollo. Così come crede che il bitcoin al momento non vada comprato.

La domanda che il lettore dovrebbe porsi, è perché il mercato finanziario dovrebbe crollare proprio ora che le economie ripartono e proprio ora che le grandi economie stanno avviando grandi progetti di investimento sulle infrastrutture che avranno un impatto benefico per i prossimi 10 anni almeno, in termini di investimenti nelle imprese?

Dall’acciaio, alle altre materie prime che faranno da supporto alla transizione energetica non appare come un periodo ribassista. Alcuni analisti guardano con interesse anche ai mercati emergenti, solitamente considerati più rischiosi e consigliano esposizioni.

BlackRock di recente si è detta addirittura pro-risk a proposito delle azioni europee in particolare.

Concludendo

Valutare analisi opposte è sempre utile, anche quando sono estreme ed è il motivo per cui abbiamo proposto questa riflessione dal titolo il lato ribassista del mercato.

Del resto, anche se la visione catastrofista di Tice non si dovesse verificare, è comunque meglio sempre includere nella propria strategia di investimento una exit strategy. Fa parte della gestione del rischio degli investimenti.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli