Italia Markets closed

Il nuovo pannello solare che potrebbe dare acqua pulita a milioni di persone

Impianto solare e acqua

Il problema dell’acqua potabile è ben più grande di qualsiasi altro problema esistente in fattore di risorse: c’è chi si lamenta della fine del petrolio, ma con il petrolio non si può bere.

Un dispositivo compatto che usa il caldo 'sprecato' dai pannelli solari potrebbe aiutare molte persone in paesi poco sviluppati a ottenere acqua purificata e potabile. Sono circa 780 milioni le persone che hanno difficoltà a trovare acqua pulita e elettricità a portata di presa di corrente.

Campi di pannelli solari possono portare l'elettricità nei luoghi 'secchi'. In caso contengano acqua, si risolve il problema dell'acqua pulita e c'è anche la possibilità che parte della stessa sia usata per mantenere il pannello pulito.

Una frazione dell'irradiazione solare che colpisce il pannello diventa energia termica e solitamente va dispersa. Con uno speciale pannello solare in studio in Arabia Saudita il calore passa attraverso le membrane interne al pannello, permettendo la 'distillazione' dell'acqua.

Un singolo metro quadro di pannelli produce 1,6 litri di acqua ogni ora, senza compromettere la produzion elettrica del pannello fotovoltaico.

L'obiettivo è creare un dispositivo efficiente, in grado di trovare il massimo risultato elettrico e di produzione d'acqua. Elettricità e acqua sono elementi interdipendenti per il futuro dell'umanità. Tutto questo è legato all'acqua del mare, notoriamente non potabile per la sua alta salinità. Con questo sistema intere popolazioni possono dunque bere acqua ripulita dal sale. La tecnologia è davvero promettente, con interessi anche da parte della Cina e degli Stati Uniti.