Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.970,73
    +112,53 (+0,49%)
     
  • Dow Jones

    33.761,05
    +424,35 (+1,27%)
     
  • Nasdaq

    13.047,19
    +267,29 (+2,09%)
     
  • Nikkei 225

    28.871,78
    +324,80 (+1,14%)
     
  • Petrolio

    89,69
    -2,40 (-2,61%)
     
  • BTC-EUR

    23.574,53
    -797,82 (-3,27%)
     
  • CMC Crypto 200

    571,52
    +0,24 (+0,04%)
     
  • Oro

    1.798,90
    -16,60 (-0,91%)
     
  • EUR/USD

    1,0200
    -0,0058 (-0,56%)
     
  • S&P 500

    4.280,15
    +72,88 (+1,73%)
     
  • HANG SENG

    20.040,86
    -134,76 (-0,67%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.781,52
    +4,71 (+0,12%)
     
  • EUR/GBP

    0,8458
    +0,0001 (+0,02%)
     
  • EUR/CHF

    0,9648
    -0,0007 (-0,07%)
     
  • EUR/CAD

    1,3143
    +0,0041 (+0,32%)
     

Intesa Sanpaolo, netto trim2 sopra le attese, conferma guidance

Illustrazione del logo della banca Intesa Sanpaolo

MILANO (Reuters) -Intesa Sanpaolo chiude il secondo trimestre con un utile superiore alle attese, grazie ai proventi da trading e a un margine di interesse in aumento che compensano la battuta d'arresto delle commissioni nette legata al difficile contesto di mercato.

Confermati gli obiettivi per l'anno, dopo un utile netto dei tre mesi al 30 giugno pari a 1,33 miliardi di euro, in calo del 12% su anno, ma ben sopra gli 1,03 miliardi attesi dagli analisti secondo un sondaggio Reuters.

I ricavi passano a 5,35 miliardi, anche in questo caso oltre il consensus di 5,09 miliardi.

La salita dei tassi d'interesse ha sostenuto i ricavi delle attività di finanziamento, in aumento di 5% rispetto al secondo trimestre 2021 a dispetto delle pesanti rettifiche dopo la cessione dei crediti deteriorati.

Anche le rettifiche di valore nette su crediti sono state inferiori alle attese: 730 milioni, di cui 292 milioni per l'esposizione a Russia e Ucraina.

"Le prospettive per il 2022 sono soggette ad affinamento nei prossimi mesi in base all'evoluzione degli eventi riguardanti Russia e Ucraina", aggiunge la nota.

Per il 2022 Intesa prevede ad oggi un utile netto di oltre 4 miliardi assumendo che non intervengano cambiamenti critici nell’offerta di materie prime / energia; un utile netto ben superiore a 3 miliardi di euro anche con l’ipotesi molto conservativa di una copertura di circa il 40% dell’esposizione verso Russia e Ucraina, che implica il passaggio a Stage 3 della maggior parte dell’esposizione.

Il Cda ha infine previsto come acconto dividendi cash sui risultati del 2022 un ammontare non inferiore a 1,1 miliardi; la delibera consiliare in merito all’acconto dividendi verrà definita il 4 novembre prossimo, in occasione della prossima trimestrale, dice la nota.

Il titolo sale del 2,4% intorno alle 15. Per il broker Autonomous, si tratta nel complesso di un trimestre "decente" ed è positiva la decisione di distribuire un acconto sul dividendo.

(Valentina Za, versione italiana Alessia Pé, Claudia Cristoferi, editing Sabina Suzzi, Stefano Bernabei)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli