Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.621,72
    -63,95 (-0,26%)
     
  • Dow Jones

    34.429,88
    +34,87 (+0,10%)
     
  • Nasdaq

    11.461,50
    -20,95 (-0,18%)
     
  • Nikkei 225

    27.777,90
    -448,18 (-1,59%)
     
  • Petrolio

    80,34
    -0,88 (-1,08%)
     
  • BTC-EUR

    16.089,65
    -173,23 (-1,07%)
     
  • CMC Crypto 200

    404,33
    +2,91 (+0,72%)
     
  • Oro

    1.797,30
    -3,80 (-0,21%)
     
  • EUR/USD

    1,0531
    +0,0002 (+0,02%)
     
  • S&P 500

    4.071,70
    -4,87 (-0,12%)
     
  • HANG SENG

    18.675,35
    -61,09 (-0,33%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.977,90
    -6,60 (-0,17%)
     
  • EUR/GBP

    0,8573
    -0,0012 (-0,13%)
     
  • EUR/CHF

    0,9871
    +0,0010 (+0,10%)
     
  • EUR/CAD

    1,4186
    +0,0060 (+0,43%)
     

Istat, tasso disoccupazione settembre stabile, occupazione torna a crescere

Bandiera italiana a Palazzo Chigi, a Roma

ROMA (Reuters) - Il tasso di disoccupazione in Italia resta stabile al 7,9% a settembre, mese che vede contestualmente una ripresa nella crescita del numero di occupati.

Secondo i dati diffusi stamani da Istat, dopo due mesi di calo, si registrano 46.000 occupati in più rispetto ad agosto (+0,2%), con il tasso relativo che si porta al 60,2% dal 60%.

"L'occupazione aumenta per uomini e donne, per i dipendenti permanenti e per le classi d’età centrali (25-49 anni); diminuisce per le restanti classi di età, per i dipendenti a termine e gli autonomi", spiega Istat in una nota.

Nel mese osservato, il numero di persone in cerca di lavoro cresce (+0,4%, pari a +8.000 unità rispetto ad agosto) tra i maschi, tra chi ha meno di 24 anni e tra i 35-49enni. Mentre il tasso di disoccupazione totale rimane al 7,9% (il dato di agosto è stato ritoccato al 7,9% dal precedente 7,8%), quello giovanile sale al 23,7% (+1,6 punti).

Il tasso di inattività cala al 34,6% (-0,2 punti).

A livello trimestrale, confrontando la terza frazione dell'anno con la seconda, si osserva una contenuta diminuzione del numero di occupati (22.000 unità, pari allo 0,1%), cui si associa una flessione delle persone in cerca di lavoro (-2,4%, pari a -48.000 unità).

Rispetto a settembre 2021, invece, gli occupati sono 316.000 in più (+1,4%), di cui oltre 200.000 dipendenti permanenti.

(Valentina Consiglio, editing Sabina Suzzi)