Italia markets closed
  • FTSE MIB

    26.565,41
    -317,06 (-1,18%)
     
  • Dow Jones

    34.725,47
    +564,69 (+1,65%)
     
  • Nasdaq

    13.770,57
    +417,79 (+3,13%)
     
  • Nikkei 225

    26.717,34
    +547,04 (+2,09%)
     
  • Petrolio

    87,29
    +0,68 (+0,79%)
     
  • BTC-EUR

    33.785,29
    +837,05 (+2,54%)
     
  • CMC Crypto 200

    863,83
    +21,37 (+2,54%)
     
  • Oro

    1.790,10
    -3,00 (-0,17%)
     
  • EUR/USD

    1,1152
    +0,0005 (+0,04%)
     
  • S&P 500

    4.431,85
    +105,34 (+2,43%)
     
  • HANG SENG

    23.550,08
    -256,92 (-1,08%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.136,91
    -48,06 (-1,15%)
     
  • EUR/GBP

    0,8320
    -0,0008 (-0,10%)
     
  • EUR/CHF

    1,0375
    +0,0001 (+0,01%)
     
  • EUR/CAD

    1,4232
    +0,0044 (+0,31%)
     

Italia, prezzi produzione industria ancora in aumento a novembre - Istat

·1 minuto per la lettura
La bandiera italiana davanti a Palazzo Chigi, a Roma

ROMA (Reuters) - Prosegue a novembre la crescita dei prezzi alla produzione nell'industria italiana, ininterrotta da dicembre 2020.

Secondo i dati diffusi da Istat, nel mese in esame i prezzi sono saliti del 22,1% tendenziale dal 20,4% di ottobre. A livello congiunturale l'aumento è dell'1,2% dal +7,1% del mese prima.

La dinamica tendenziale, spiega Istat, "è trainata ancora dagli incrementi di energia e beni intermedi. Sia sul mercato interno – dove la crescita su base annua raggiunge il 27,1% (+25,3% a ottobre) – sia sul mercato estero, si rilevano accelerazioni dei prezzi diffuse a quasi tutti i settori manifatturieri".

Al netto del comparto energetico, i prezzi crescono dell'1,0% in termini congiunturali e del 9,4% in termini tendenziali.

Nel periodo settembre-novembre, rispetto al trimestre precedente, "i prezzi alla produzione dell'industria crescono dell'8,2%, con una dinamica molto più sostenuta sul mercato interno (+10,2%) rispetto a quello estero (+2,5%)".

L'istituto di statistica aggiunge che i prezzi alla produzione delle costruzioni per 'Edifici residenziali e non residenziali' crescono dello 0,5% su base mensile e del 5,2% su base annua, mentre i prezzi di 'Strade e Ferrovie' aumentano dello 0,1% e del 4,8% rispettivamente.

(Antonella Cinelli, in redazione a Roma Francesca Piscioneri)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli