Annuncio pubblicitario
Italia markets closed
  • FTSE MIB

    32.934,29
    +353,39 (+1,08%)
     
  • Dow Jones

    39.087,38
    +90,98 (+0,23%)
     
  • Nasdaq

    16.274,94
    +183,04 (+1,14%)
     
  • Nikkei 225

    39.910,82
    +744,62 (+1,90%)
     
  • Petrolio

    79,81
    +1,55 (+1,98%)
     
  • Bitcoin EUR

    57.988,37
    +700,50 (+1,22%)
     
  • CMC Crypto 200

    885,54
    0,00 (0,00%)
     
  • Oro

    2.091,60
    +36,90 (+1,80%)
     
  • EUR/USD

    1,0845
    +0,0038 (+0,35%)
     
  • S&P 500

    5.137,08
    +40,81 (+0,80%)
     
  • HANG SENG

    16.589,44
    +78,04 (+0,47%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.894,86
    +17,09 (+0,35%)
     
  • EUR/GBP

    0,8564
    +0,0008 (+0,09%)
     
  • EUR/CHF

    0,9578
    +0,0022 (+0,23%)
     
  • EUR/CAD

    1,4691
    +0,0022 (+0,15%)
     

L’impennata dei petroliferi rallenta, Exxon in testa

L’impennata dei petroliferi rallenta, Exxon in testa
L’impennata dei petroliferi rallenta, Exxon in testa


  • Exxon Mobil Corp (NYSE:XOM) ha registrato un utile trimestrale di 3,40 dollari per azione, in aumento rispetto ai 2,05 dollari di un anno fa e battendo il consenso di 3,29 dollari, ma inferiore ai 4,45 dollari registrati lo scorso trimestre.

  • Anche se Exxon ha registrato profitti eccezionali nel quarto trimestre di 12,75 miliardi di dollari, è in netto calo rispetto ai 19,7 miliardi di dollari guadagnati nel terzo trimestre, segno che l'impennata degli utili di Big Oil è rallentata negli ultimi mesi, poiché i prezzi del petrolio e del gas sono scesi da livelli quasi record la scorsa estate.

  • Il fatturato di 95,43 miliardi di dollari della società ha superato le stime di consenso di 94,67 miliardi di dollari, ma è stato inferiore ai 112,07 miliardi di dollari registrati nel terzo trimestre dell'anno fiscale 2022.

  • La società si è inoltre fatta carico di 1,3 miliardi di dollari relativi in parte alle tasse impreviste europee.

  • Darren Woods, CEO, ha affermato che la società «ha beneficiato di un mercato favorevole» e ha accreditato gli investimenti effettuati dalla società durante la pandemia, anche se il settore stava registrando enormi perdite, per aver contribuito a fornire «risultati operativi e finanziari ai vertici del settore e rendimenti per gli azionisti nel 2022».

  • Il flusso di cassa derivante dalle attività operative del quarto trimestre è rimasto pressoché invariato a 17,6 miliardi di dollari, ma in calo di 24,4 miliardi di dollari nel terzo trimestre.

  • La produzione nel quarto trimestre è stata di 3,8 milioni di barili equivalenti al petrolio al giorno.

  • Movimento dei prezzi All’ultimo controllo, durante la sessione pre-market di martedì, le azioni GE erano in rialzo dell’0,48% a 114,10 dollari.

Continua a leggere su Benzinga Italia