Italia Markets closed

L'agenda del trader: strategie per le prossime 24 ore

Rossana Prezioso
 

La chiusura della settimana scorsa è stata contrastata anche se sui principali indici ha avuto la meglio il segno più.

La situazione sui mercati

Come si legge nel close, infatti, l'unica piazza a chiudere gli scambi in calo è stata quella londinese, con il Ftse100 in calo dello 0,11%, mentre il Cac40 e il Dax30 sono saliti rispettivamente dello 0,15% e dello 0,18%. Si è distinta in positivo Piazza Affari che dopo la maglia nera di giovedì, ha indossato quella rosa nella seduta di venerdì, mettendo a segno la migliore performance tra i principali mercati europei. A fine sessione il Ftse Mib si è fermato a 22.672 punti, con un rialzo dello 0,93%, dopo aver segnato nell'intraday un massimo a 22.698 e un minimo a 22.394 punti.

I protagonisti a Piazza Affari

Molti i protagonisti a Piazza Affari, tra questi Telecom Italia che ha visto un buon rialzo. Gli analisti di Equita SIM pensano che questo non si traduca in una rinuncia alla strategia media del gruppo. Qui i particolari.  

Diversa, invece, la situazione di Salvatore Ferragamo, in calo. Il titolo non ha partecipato al rialzo del mercato, frenato dal giudizio bearish di Kepler Cheuvreux. 

Buone notizie per Snam, che svetta sul Ftse Mib: il titolo ha messo a segno la migliore performance tra le blue chips, sfruttando a dovere la promozione di Deutsche Bank.   

Bene anche Saipem. Il titolo è stato tra i migliori del Ftse Mib venerdì, forte anche dalle indicazioni bullish che arrivano dalla banca Usa Morgan Stanley.  

Eni ha conquistato le banche d'affari. Il titolo ha mostrato un andamento poco mosso anche venerdì, ma gli analisti non hanno dubbi e piazzano la loro scommessa. Piace la strategia del gruppo: focus sul supercalcolatore. 

Le strategie per le prossime 24 ore 

Il sentiment resterà ribassista fino a quando il Ftse Mib non sarà in grado di riportarsi sopra un determinato livello. Questo uno spunto dell'analisi di Bruno Moltrasio trader professionista e titolare del sito www.brunomoltrasio.eu.

I tre indici Usa stazionano poco al di sotto di alcune resistenze, lasciando di fatto la porta aperta a diversi possibili scenari nel breve. Wall Street è fuori dal guado? La risposta di Alessandro Cocco trader di tag group  

La variabile chiave da osservare con maggiore attenzione a livello intermarket è quella del dollaro-yen. I possibili scenari nel breve e le attese per i mercati secondo Pietro Paciello CEO e Chief Analyst della Pro Markets Sagl, Asset Management Company.

 

Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online