Italia markets close in 19 minutes
  • FTSE MIB

    25.626,65
    +136,43 (+0,54%)
     
  • Dow Jones

    34.978,20
    +185,53 (+0,53%)
     
  • Nasdaq

    14.875,10
    +94,57 (+0,64%)
     
  • Nikkei 225

    27.728,12
    +144,04 (+0,52%)
     
  • Petrolio

    68,60
    +0,45 (+0,66%)
     
  • BTC-EUR

    32.923,12
    -519,77 (-1,55%)
     
  • CMC Crypto 200

    974,44
    -1,46 (-0,15%)
     
  • Oro

    1.805,80
    -8,70 (-0,48%)
     
  • EUR/USD

    1,1843
    0,0000 (-0,00%)
     
  • S&P 500

    4.420,72
    +18,06 (+0,41%)
     
  • HANG SENG

    26.204,69
    -221,86 (-0,84%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.161,19
    +16,29 (+0,39%)
     
  • EUR/GBP

    0,8498
    -0,0023 (-0,27%)
     
  • EUR/CHF

    1,0733
    +0,0005 (+0,04%)
     
  • EUR/CAD

    1,4785
    -0,0060 (-0,41%)
     

I Livelli Tecnici dell’Euro Dollaro Mantengono, Come Comportarsi in Questo Momento?

·2 minuto per la lettura

Il prezzo dell’euro dollaro nella giornata di ieri ha toccato un nuovo minimo da 3 mesi a 1,1763 a causa dei forti dubbi sulla velocità della ripresa economica dell’Eurozona poiché per due trimestri consecutivi ha visto una contrazione del PIL.

Le recenti modifiche all’obiettivo di inflazione della Banca Centrale Europea del 2%, consentendone anche il superamento, rafforzano la natura ultra-accomodante della BCE. Questo avviene in un momento in cui i membri di altre Banche Centrali, tra cui la FED e la BoE, hanno iniziato a sollevare il tema del tapering, il che alimenta le aspettative di futuri aumenti dei tassi di interesse in quelle località. Tuttavia, la BCE rimane impegnata a creare un ambiente favorevole per aiutare la ripresa della zona economica e mette in guardia contro un inasprimento troppo presto e tutto questo non giova alla ripresa del fiber in vista di un probabile aumento dei tassi statunitensi.

Il break-out del dollaro index preclude un rialzo dell’euro dollaro nel breve termine?

Il future del dollaro USA (DXY) nella giornata di ieri si è esteso oltre l’area di resistenza critica rimasta inviolata da mesi e una conferma dell’avanzamento rialzista del dollaro index potrebbe sfociare ad uno scenario estremamente ribassista sul cambio euro dollaro.

Il grafico precedente mostra il break-out rialzista dell’area di supply e il tentativo di allungo intrapreso dal future DXY, il cui prossimo obiettivo è la zona dei massimi del 2021. Da attenzionare comunque l’evento più atteso della settimana con la decisione (scontata) dei tassi di interesse della BCE e la consueta successiva riunione del board, la quale potrebbe riservare qualche sorpresa “positiva” per l’euro dollaro.

Il fiber sotto pressione tra i tori e gli orsi, chi la spunterà?

Come anticipato, l’euro dollaro sta subendo una pressione da entrambi le parti; da un lato quella rialzista data dai tori presenti sul livello di ingresso nei pressi dell’area di supply (ben evidente dalle numerose false rotture short) mentre dal lato ribassista il prezzo del fiber sta subendo le pressioni del dollaro americano.

Dal punto di vista operativo, la mossa migliore è attendere la riunione di giovedì 22 luglio con la BCE che potrebbe riservare qualche sorpresa a favore del rialzo dell’euro dollaro.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli