Annuncio pubblicitario
Italia markets closed
  • FTSE MIB

    33.764,15
    +50,21 (+0,15%)
     
  • Dow Jones

    37.983,24
    -475,84 (-1,24%)
     
  • Nasdaq

    16.175,09
    -267,10 (-1,62%)
     
  • Nikkei 225

    39.523,55
    +80,92 (+0,21%)
     
  • Petrolio

    85,45
    +0,43 (+0,51%)
     
  • Bitcoin EUR

    60.017,77
    -3.386,14 (-5,34%)
     
  • CMC Crypto 200

    885,54
    0,00 (0,00%)
     
  • Oro

    2.360,20
    -12,50 (-0,53%)
     
  • EUR/USD

    1,0646
    -0,0085 (-0,79%)
     
  • S&P 500

    5.123,41
    -75,65 (-1,46%)
     
  • HANG SENG

    16.721,69
    -373,34 (-2,18%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.955,01
    -11,67 (-0,23%)
     
  • EUR/GBP

    0,8547
    +0,0004 (+0,05%)
     
  • EUR/CHF

    0,9728
    -0,0027 (-0,28%)
     
  • EUR/CAD

    1,4653
    -0,0029 (-0,19%)
     

Marcolin, Ebitda 2023 sale del 26% mentre Pai cerca un acquirente

EssilorLuxottica al Silmo di Villepinte, vicino a Parigi

MILANO (Reuters) - Marcolin ha registrato un aumento del 26% dell'Ebitda adjusted nel 2023, mentre il suo principale azionista Pai studia la vendita del gruppo di occhialeria.

Marcolin, che detiene una licenza permanente per la produzione di occhiali a marchio Tom Ford, ha detto che lo scorso anno l'Ebitda è stato di 78 milioni di euro.

Le vendite sono aumentate del 2% a 558 milioni di euro, grazie alla performance positiva in Asia, dice una nota.

All'inizio dell'anno, Pai Partners ha incaricato Goldman Sachs di valutare una aggregazione o una vendita.

La società di private equity, che ha acquistato Marcolin nel 2012 e attualmente detiene circa l'80% del gruppo, sta cercando di ottenere una valutazione di 1,3 miliardi di euro, secondo quanto scritto di recente dal Financial Times.

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

Il processo di vendita ha attirato l'interesse di grandi multinazionali come Kering ed EssilorLuxottica ma finora non ha fatto progressi significativi, hanno detto due fonti.

Kering è attualmente in difficoltà a causa del rallentamento delle vendite in Asia del suo marchio di punta Gucci.

Un ostacolo nelle trattative con i potenziali offerenti è il prezzo richiesto, considerato troppo alto, hanno aggiunto le fonti.

La licenza di Tom Ford è considerata l'asset di maggior valore nel portafoglio di Marcolin, che comprende anche marchi come Max Mara, Zegna, Tod's e Adidas Originals.

(Tradotto da Laura Contemori, editing Claudia Cristoferi)