Italia Markets open in 3 hrs 1 min

Maxi truffa all'Inps: si inventa 16 gravidanze per non lavorare

Getty Images

Una donna romana di 50 anni ha simulato quattro gravidanze e 12 aborti che le hanno permesso di incassare più di 100mila euro dall’Inps sotto forma di assegni di maternità, consentendole di stare a riposo dal lavoro per vent’anni.

VIDEO - Moglie incinta, il marito le fa da sedia

In questo lasso di tempo la signora avrebbe incassato soldi pubblici in modo illegittimo perché i presunti figli esisterebbero solo nei registri e gli aborti dichiarati sarebbero falsi. Pur non presentandosi al lavoro, la truffatrice avrebbe incassato ugualmente il denaro perché “forte” di presunte gravidanze a rischio avrebbe dovuto restarsene a casa e curarsi.

La maxi truffa ai danni dell’Istituto di Previdenza, resa nota dal Messaggero, è stata smascherata dai carabinieri del nucleo tutela del lavoro attraverso una serie di pedinamenti

Sarebbero state infatti scattate numerose fotografie che immortalano la signora, senza il pancione, mentre fa la spesa al supermercato invece di stare a riposo nel suo appartamento.

Per quanto riguarda i figli che la 50enne avrebbe dato alla luce, sulle 16 gravidanze tutte considerate a rischio, quattro sarebbero terminate con successo. Quattro bambine con tanto di nome e cognome, regolarmente registrate all’anagrafe e delle quali nessuno conosce l’esistenza.

VIDEO - Trovare la felicità in ufficio