Italia markets closed
  • Dow Jones

    33.945,58
    +68,61 (+0,20%)
     
  • Nasdaq

    14.253,27
    +111,79 (+0,79%)
     
  • Nikkei 225

    28.884,13
    +873,20 (+3,12%)
     
  • EUR/USD

    1,1947
    +0,0023 (+0,19%)
     
  • BTC-EUR

    27.183,86
    -364,78 (-1,32%)
     
  • CMC Crypto 200

    772,26
    -22,07 (-2,78%)
     
  • HANG SENG

    28.309,76
    -179,24 (-0,63%)
     
  • S&P 500

    4.246,44
    +21,65 (+0,51%)
     

Muore in incidente, l'assicurazione risarcirà moglie e amante

·1 minuto per la lettura

Non solo la moglie, ma anche l'amante verrà risarcita dalla compagnia assicuratrice dopo la morte in un incidente stradale di un operaio 39enne. Il decesso, avvenuto nell'autunno 2020, ha fatto discutere e portato alla luce la doppia vita della vittima, che si divideva da anni tra la sposa e la fidanzata, senza che nessuna delle due avesse mai sospettato nulla.

Secondo quanto raccontato da La Stampa entrambe le donne riceveranno un risarcimento dopo la lunga battaglia dell'avvocato dell'amante, Gino Michele Domenico Arnone. Il legale ha infatti potuto dimostrare che l'uomo, sposato da tre anni, divideva la settimana tra le due. Sposato con la donna spesso in viaggio e residente fuori città, e "fidanzato" con l'altra residente invece in città, l'uomo passava tre giorni con l'amante e gli altri quattro in famiglia con moglie e figlia.

"Nessuno avrebbe potuto negare la legittimazione ad agire a quella donna che si era qualificata come 'fidanzata della vittima' e con cui, di fatto l'uomo viveva tre giorni su sette, dedicando gli altri quattro all'altra famiglia. Lei stessa è riuscita a dimostrare che con quell'uomo aveva un'aspettativa di vita insieme- ha spiegato Arnone-, con progetti per il futuro, esattamente come per la consorte legittima. Ha dimostrato che c'era la stessa intensità di affetti e anche una convivenza".

Una vicenda che ricorda molto il film "Le fate ignoranti" di Ozpetek, con un finale a sorpresa. Proprio "la fidanzata della vittima" aveva assolto al duro compito del riconoscimento dell'uomo deceduto nell'incidente stradale rintracciata dalla polizia, mentre la moglie era arrivata in ospedale a cose fatte dopo essere rientrata a Torino da una trasferta.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli