Italia Markets open in 7 hrs 19 mins

Myss Keta finisce sul New York Times, ecco perché

Primo Piano
·1 minuto per la lettura
Myss Keta (Photo by Marco Piraccini/Archivio Marco Piraccini/Mondadori Portfolio via Getty Images)
Myss Keta (Photo by Marco Piraccini/Archivio Marco Piraccini/Mondadori Portfolio via Getty Images)

Myss Keta è la diva italiana “mascherata” per eccellenza. Ma lo è da sempre, prima ancora che la terribile pandemia da coronavirus scoppiasse e mettesse in crisi l’Italia e gran parte del mondo. È stata questa sua caratteristica, a quanto pare, ad attirare l’attenzione del prestigioso New York Times, che le ha dedicato un articolo con tanto di intervista.

ANNUNCIO: Mascherine, dalle chirurgiche alle FFP2 e FFP3: le offerte in corso

“Prima era una mia caratteristica distintiva. Ora è qualcosa che abbiamo tutti in comune. E adesso sembrano tutti dei fan della Myss”, commenta l’artista sul sito dello storico quotidiano statunitense, che la definisce “la misteriosa regina della Milano by night”.

GUARDA ANCHE - Myss Keta risponde alla frase sessista di Amadeus

La voce di brani di successo come “Le ragazze di Porta Venezia” e “Pazzeska”, protagonista sul palco dell’ultimo Festival di Sanremo con un’altra italiana molto chiaccherata e popolare oltreoceano, Elettra Lamborghini, si è raccontata senza filtri e ha parlato della grave situazione sanitaria e sociale vissuta anche dal nostro Paese.

La cantante italiana ha parlato di come, all’inizio della pandemia, abbia voluto aiutare alcuni suoi amici regalando loro alcune delle sue mascherine: "Ne avevo così tante, chirurgiche, in tessuto, seta, qualsiasi materiale". E quando il NYT le ha fatto notare come la pandemia e le conseguenti misure di sicurezza potrebbero intaccare la sua immagine, lei ha risposto così: “Sono sempre Myss Keta, lo sarò sempre, al 100%. Myss Keta è la diva di Porta Venezia. Lo dirò finché non inizieranno a chiamare dei parchi con il mio nome”.

GUARDA ANCHE - Il duetto Lamborghini-Myss Keta e l’attacco di Selvaggia Lucarelli