Italia markets closed
  • FTSE MIB

    27.543,96
    -300,44 (-1,08%)
     
  • Dow Jones

    35.911,81
    -201,79 (-0,56%)
     
  • Nasdaq

    14.893,75
    +86,95 (+0,59%)
     
  • Nikkei 225

    28.124,28
    -364,82 (-1,28%)
     
  • Petrolio

    84,27
    +2,15 (+2,62%)
     
  • BTC-EUR

    37.689,31
    -832,82 (-2,16%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.037,76
    +12,03 (+1,17%)
     
  • Oro

    1.817,30
    -4,10 (-0,23%)
     
  • EUR/USD

    1,1416
    -0,0044 (-0,39%)
     
  • S&P 500

    4.662,85
    +3,82 (+0,08%)
     
  • HANG SENG

    24.383,32
    -46,48 (-0,19%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.272,19
    -43,71 (-1,01%)
     
  • EUR/GBP

    0,8341
    -0,0013 (-0,16%)
     
  • EUR/CHF

    1,0431
    -0,0003 (-0,03%)
     
  • EUR/CAD

    1,4328
    -0,0003 (-0,02%)
     

Noi e i diritti/3. Perché raddoppia il numero degli artisti uccisi nel mondo

·1 minuto per la lettura
Hp (Photo: Hp)
Hp (Photo: Hp)

Secondo l’ultimo rapporto “Freemuse” stilato dalle Nazioni Unite sulla libertà d’espressione artistica nel mondo, ci informa Federica Lavarini sull’ultimo numero della “Lettura”, si delinea lo scenario di un “netto peggioramento”: “107 artisti perseguiti penalmente nel 2020 (più 78 rispetto al 2019), 133 agli arresti (più 48), 82 in carcere (più 11). Mentre è praticamente raddoppiato il numero degli artisti uccisi: 17”. Triste sorte per Yulia Tsvetkova in Russia, per il fumettista Jiang Yefei in Cina, per Luis Manero Otero Alcàntara a Cuba, per la rapper Obianuju Catherine Ideh in Nigeria, per Isabel Cabanillas de la Torre, uccisa in Messico, per la curda Zehra Dogan, per Ganzeer in Egitto e per tutte le artiste e gli artisti che subiscono la persecuzione dai regimi autoritari in cui vivono e operano.

Ma il peggioramento della libertà d’espressione inverte la tendenza dei decenni scorsi, che invece sembrava inclinare sulla crescita della libertà, della democrazia e dell’affermazione dei diritti umani nel mondo. No, stiamo peggiorando. Dittature e tirannie agiscono indisturbate, e persino nell’Occidente, complice anche la nuova inquisizione che veste abiti progressisti ma con un’intolleranza sempre più invasiva e spudorata, la libertà d’espressione non sta attraversando una stagione brillante. Il mondo globale, globalmente è sempre meno libero.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli