Italia markets close in 7 hours 56 minutes
  • FTSE MIB

    24.010,82
    -84,18 (-0,35%)
     
  • Dow Jones

    31.261,90
    +8,80 (+0,03%)
     
  • Nasdaq

    11.354,62
    -33,88 (-0,30%)
     
  • Nikkei 225

    27.001,52
    +262,49 (+0,98%)
     
  • Petrolio

    111,26
    +0,98 (+0,89%)
     
  • BTC-EUR

    28.824,45
    +933,78 (+3,35%)
     
  • CMC Crypto 200

    684,32
    +10,95 (+1,63%)
     
  • Oro

    1.853,70
    +11,60 (+0,63%)
     
  • EUR/USD

    1,0610
    +0,0048 (+0,46%)
     
  • S&P 500

    3.901,36
    +0,57 (+0,01%)
     
  • HANG SENG

    20.437,20
    -280,04 (-1,35%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.694,19
    +37,16 (+1,02%)
     
  • EUR/GBP

    0,8440
    -0,0015 (-0,18%)
     
  • EUR/CHF

    1,0309
    +0,0021 (+0,21%)
     
  • EUR/CAD

    1,3564
    +0,0008 (+0,06%)
     

I ponti modulari in acciaio di Acrow aiutano a ripristinare le infrastrutture viarie nel nord-est dell’Italia

·4 minuto per la lettura
Acrow Bridge
Acrow Bridge

Una struttura permanente e una temporanea contribuiscono a ricollegare i centri colpiti dalla tempesta Vaia

Acrow Bridge - Alps Italy

Acrow Bridge - Alps Italy
Acrow Bridge - Alps Italy

PARSIPPANY, N.J., April 21, 2022 (GLOBE NEWSWIRE) -- Acrow, azienda leader a livello internazionale nel campo della progettazione e della costruzione di ponti, ha annunciato oggi che due delle sue strutture modulari in acciaio sono state installate nel nord-est dell’Italia per ripristinare le infrastrutture viarie danneggiate dalla tempesta Vaia.

Sul finire del mese di ottobre del 2018, il nord-est dell’Italia è stato flagellato dalla tempesta Vaia. Le raffiche di vento hanno toccato velocità superiori ai 190 km/h, causando danni enormi al patrimonio forestale, alle strutture e alle infrastrutture viarie, specialmente in Veneto, nell’area delle Dolomiti, patrimonio mondiale dell’UNESCO. Tra i centri più colpiti vi è stato il comune di Comelico Superiore, in provincia di Belluno, dove strade e ponti lungo il torrente Padola sono stati danneggiati o distrutti, lasciando isolate numerose frazioni, come quella di Sopalù.

Per ripristinare i collegamenti nel modo più veloce, sicuro ed economico possibile per la popolazione locale, è stato scelto un ponte permanente Acrow 700XS® a pannelli modulari in acciaio, a causa della posizione remota e dell’esiguo spazio a disposizione. In loco è stato installato anche un ponte Acrow provvisorio, per consentire temporaneamente la circolazione durante la costruzione della nuova struttura.

La soluzione Acrow 700XS® scelta per l’infrastruttura permanente è lunga 30,48 metri e ha una larghezza di carreggiata di 4,2 metri, con sistema di guard rail e superficie di rivestimento in aggregato epossidico antiscivolo. Lo spazio esiguo a disposizione per l’assemblaggio e il varo del ponte ha rappresentato una vera e propria sfida, ma grazie al metodo di varo a sbalzo assistito con gru, l’installazione è stata ultimata con successo in poche ore.

Lo stesso progetto prevedeva anche la fornitura di un ponte provvisorio Acrow Beam Bridge, per l’accesso temporaneo alla frazione di Sopalù. Questa tipologia di ponte è composta da due segmenti della lunghezza totale di 13,7 metri, con larghezza di 3,67 metri e guard rail laterali. La struttura, che secondo il progetto originario doveva essere noleggiata per un periodo limitato, è stata poi acquistata a titolo definitivo per sostituire un’altra struttura vicina, danneggiata sempre dalla tempesta Vaia. Lo spostamento presso la destinazione finale è previsto nella primavera del 2022.

L’Ente titolare del progetto era il Comune di Comelico Superiore, supportato dalla consulenza dello Studio API e dello Studio FMP per entrambe le strutture. L’appalto di costruzione è stato affidato all’impresa Cadore Asfalti S.r.l., che ha curato le sottostrutture, gli accessi stradali e ha installato il ponte sotto la supervisione da parte dei tecnici Acrow provenienti dalla sede italiana e dalla casa madre americana. Acrow ha fornito assistenza tecnica durante tutto il progetto, dalla logistica alla fase di assemblaggio e installazione, fino all’ispezione finale del ponte, necessaria al rilascio della Dichiarazione di conformità della struttura.

“Siamo orgogliosi di essere riusciti a rispondere ai bisogni urgenti di queste comunità locali, ripristinando le comunicazioni in modo rapido, sicuro ed efficiente”, ha dichiarato Marco Mazzucato, Business Development and Project Manager della sede Acrow di Roma.

Paul Sullivan, President – International Business di Acrow Bridge, ha aggiunto: “Da oltre 70 anni, Acrow fornisce soluzioni innovative e personalizzate per il ripristino delle infrastrutture a seguito di calamità naturali. I nostri ponti vantano straordinarie caratteristiche di affidabilità e qualità; grazie a una vita utile di 75-100 anni e al nostro fermo impegno di garantire l’assoluta eccellenza a tutti i livelli, assicuriamo un elevato valore aggiunto agli enti pubblici e alle imprese esecutrici”.

Chi siamo
Acrow è a servizio dell'industria dei trasporti e delle costruzioni da più di 70 anni, con un’ampia gamma di soluzioni di ponti modulari in acciaio per uso permanente, temporaneo, militare e di emergenza. Con una vasta presenza internazionale, Acrow è leader nello sviluppo e nell'implementazione di progetti di infrastrutture di ponti in oltre 150 paesi, in Africa, Asia, Americhe, Europa e Medio Oriente. Per maggiori informazioni, visitate www.acrow.com.

Contact:
Tracy Van Buskirk
Marketcom PR
Mobile: (203) 246-6165
tvanbuskirk@marketcompr.com

Una foto a corredo di questo comunicato stampa è disponibile su: https://www.globenewswire.com/NewsRoom/AttachmentNg/cdb620e0-66d7-4acb-afb8-d7149d9bc77a


Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli