Italia markets closed
  • FTSE MIB

    25.218,16
    -495,44 (-1,93%)
     
  • Dow Jones

    33.290,08
    -533,32 (-1,58%)
     
  • Nasdaq

    14.030,38
    -131,02 (-0,93%)
     
  • Nikkei 225

    28.964,08
    -54,22 (-0,19%)
     
  • Petrolio

    71,50
    +0,46 (+0,65%)
     
  • BTC-EUR

    29.588,58
    -980,13 (-3,21%)
     
  • CMC Crypto 200

    888,52
    -51,42 (-5,47%)
     
  • Oro

    1.763,90
    -10,90 (-0,61%)
     
  • EUR/USD

    1,1864
    -0,0047 (-0,39%)
     
  • S&P 500

    4.166,45
    -55,41 (-1,31%)
     
  • HANG SENG

    28.801,27
    +242,67 (+0,85%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.083,37
    -74,77 (-1,80%)
     
  • EUR/GBP

    0,8593
    +0,0044 (+0,52%)
     
  • EUR/CHF

    1,0944
    +0,0025 (+0,23%)
     
  • EUR/CAD

    1,4786
    +0,0075 (+0,51%)
     

Previsioni Euro Dollaro: i Dati Europei Confermeranno il Trend?

·2 minuto per la lettura

Il prezzo del cambio euro dollaro ha affrontato una settimana decisamente a due facce; la prima parte decisamente ribassista col raggiungimento del minimo 1.2050, rompendo (momentaneamente) il livello psicologico 1.2100, un importante supporto e swing rialzista. Ed infatti il supporto ha mostrato tutta la sua forza facendo in modo che il fiber confermasse la sua verve rialzista di medio/lungo periodo chiudendo la settimana a 1.2146.

Comunque, non è un segreto che le sorti delle previsioni dell’euro dollaro sono state influenzate soprattutto dal dollaro americano, dagli umori della FED e dall’inflazione dove quest’ultimo sta tenendo banco poiché potrebbe influenzare l’intero mercato finanziario. È ben risaputo che la FED vuole mantenere la propria politica accomodante e non ha la minima intenzione di aumentare i tassi d’interesse ma gli ultimi dati IPC (inflazione), arrivato al 4,2%, sta iniziando a far vacillare le certezze della Banca Centrale statunitense.

Gli appuntamenti macroeconomici più importanti della settimana

Per avere il quadro più chiaro per l’allungo decisivo delle previsioni rialziste dell’euro dollaro, occorre attendere soprattutto i dati dell’area EURO calendarizzati martedì 18 maggio.

Difatti, i primi dati degni di nota della settimana sono calendarizzati martedì alle ore 11.00 dove troviamo il PIL sia annuale (basandosi sui primi 3 mesi del 2021) che trimestrale. Nella giornata di mercoledì 19 maggio alle ore 11.00 sarà pubblicato il dato IPC (inflazione) che secondo le previsioni si attesterà intorno all’1,6% per l’annuale e 0,6% per il mese di aprile.

Per quanto riguarda invece i dati statunitensi, il più importante è calendarizzato giovedì 20 maggio alle ore 14.30 con le richiese iniziali di sussidi di disoccupazione.

Analisi Tecno-Grafica e previsioni euro dollaro

Al momento della scrittura il fiber quota a 1.2148. Molto ben evidente dal grafico seguente il movimento e la spinta rialzista dell’ultima candela settimanale che rafforza la volontà del cambio di raggiungere i primi obiettivi di breve/medio termine.

Il primo obiettivo del rally è tra il primo target intermedio e l’Onda 1 minore (1.2329/1.2389), invece il primo vero obiettivo di medio/lungo termine è posto a 1.3075, ben al di sopra dell’ultimo massimo relativo a febbraio 2018.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli