Italia Markets closed

Previsioni giornaliere fondamentali sul prezzo del petrolio – Sostenute dall’ottimismo degli accordi commerciali, le preoccupazioni dell’offerta API preoccupano i profitti

James Hyerczyk

Martedì, i futures sul petrolio greggio intermedio e internazionale di riferimento del Brent negli Stati Uniti occidentali sono scambiati a basso volume. I mercati sono supportati dalle speranze di un accordo commerciale tra Stati Uniti e Cina.

Contribuire a mantenere un freno ai prezzi è l’incertezza generale in vista del rapporto sugli inventari settimanali dell’American Petroleum Institute (API) di questo pomeriggio e del rapporto di mercoledì della US Energy Information Administration (EIA).

Alle 09:14 GMT, il greggio WTI di gennaio è a $ 57,82, in calo di $ 0,19 o -0,32% e il petrolio greggio di gennaio Brent è a $ 63,49, in calo di $ 0,16 o -0,25%.

Dopo aver registrato una drammatica inversione al rialzo alla fine della scorsa settimana, l’azione sui prezzi è rimasta stagnante, suggerendo che gli investitori stanno aspettando notizie rialziste che potrebbero portarlo a livelli mai visti da metà settembre.

Aggiornamento affare commerciale

Gli analisti affermano che WTI e Brent sono sostenuti da commenti degli Stati Uniti e della Cina che hanno mantenuto in vita le speranze che i due motori economici presto concorderebbero un accordo che porrebbe fine alla loro guerra commerciale.

Secondo i rapporti, i migliori negoziatori commerciali della Cina e degli Stati Uniti hanno tenuto una telefonata martedì mattina, ha detto il ministero del Commercio cinese, mentre le due parti cercano di concludere un accordo preliminare di “fase uno” in una guerra commerciale che si è trascinata per 16 mesi.

La Cina e gli Stati Uniti si stanno “avvicinando all’accordo” su un accordo commerciale di “fase uno”, il Global Times – un tabloid gestito dal People’s Daily ufficiale del Partito comunista cinese – riportato in precedenza.

Aggiornamento OPEC +

Dal lato dell’offerta, gli operatori continuano ad aspettarsi che l’OPEC e i suoi alleati, inclusa la Russia, accettino di ridurre la produzione per sostenere i prezzi nella riunione del 5-6 dicembre. Si prevede che il più ampio gruppo di produttori estenderà la sua offerta di 1,2 milioni di barili al giorno a metà del 2020.

Molti commercianti ritengono che il gruppo avrebbe probabilmente aumentato i tagli alla produzione se Stati Uniti e Cina non avessero fatto progressi nei loro colloqui commerciali. Gli analisti di JP Morgan ritengono che i tagli potrebbero essere estesi fino alla fine del 2020.

Rapporto API

L’API segnalerà lo stock settimanale alle 21:30 GMT. Il rapporto dovrebbe mostrare che le scorte di greggio sono diminuite di 300.000 barili durante il fine settimana del 21 novembre. Sarebbe il primo declino in cinque settimane se confermato.

La scorsa settimana, l’API ha registrato una build di 5,943 milioni di barili per il fine settimana del 14 novembre. Tuttavia, la VIA ha riportato una costruzione di soli 1,4 milioni di barili.

Previsioni giornaliere

Il basso volume pre-festivo potrebbe portare a un commercio prevalentemente laterale. A causa delle condizioni di thin-trading, potremmo vedere una reazione esagerata al rapporto API, soprattutto se manca le aspettative.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE: