Italia markets open in 8 hours 8 minutes
  • Dow Jones

    27.463,19
    -222,19 (-0,80%)
     
  • Nasdaq

    11.431,35
    +72,41 (+0,64%)
     
  • Nikkei 225

    23.485,80
    -8,54 (-0,04%)
     
  • EUR/USD

    1,1786
    -0,0028 (-0,24%)
     
  • BTC-EUR

    11.594,26
    +9,25 (+0,08%)
     
  • CMC Crypto 200

    270,32
    +9,03 (+3,46%)
     
  • HANG SENG

    24.787,19
    -131,59 (-0,53%)
     
  • S&P 500

    3.390,68
    -10,29 (-0,30%)
     

Previsioni giornaliere fondamentali sul prezzo del petrolio – Numeri di carburante API che aumentano i prezzi in vista del rapporto EIA

James Hyerczyk
·3 minuti per la lettura

Mercoledì i futures sul petrolio greggio US West Texas Intermediate e sul benchmark internazionale Brent vengono scambiati in rialzo, poco prima dell’apertura regolare della sessione e del rilascio del rapporto settimanale sulle scorte del governo degli Stati Uniti alle 14:30 GMT.

I commercianti sembrano scrollarsi di dosso un rapporto del settore privato che mostrava un aumento dell’offerta di greggio e teme che un numero crescente di casi di coronavirus possa frenare la domanda. A sostenere i prezzi potrebbe essere lo stesso rapporto dell’industria privata che ha mostrato un calo della fornitura di benzina.

Alle 11:05 GMT, il greggio WTI di dicembre viene scambiato a $ 40,23, in rialzo di $ 0,14 o + 0,35% e il petrolio greggio di dicembre Brent è a $ 42,39, in rialzo di $ 0,20 o + 0,47%.

Rapporto settimanale sulle scorte dell’American Petroleum Institute

Martedì scorso, l’American Petroleum Institute (API) ha segnalato un aumento delle scorte di petrolio greggio di 691.000 barili per il fine settimana del 18 settembre. Gli analisti stavano cercando un prelievo di inventario di 2,256 milioni di barili.

L’API ha anche riportato un pareggio nelle scorte di benzina di 7,735 milioni di barili di benzina per il fine settimana dell’11 settembre, rispetto ai 3,762 milioni di barili della scorsa settimana. Gli analisti si aspettavano un pareggio di 614.000 barili molto più piccolo per la settimana.

Le scorte di distillati sono diminuite di 2,104 milioni di barili durante la settimana, rispetto all’estrazione di 1,123 milioni di barili della scorsa settimana, mentre le scorte di Cushing sono aumentate di 298.000 barili.

Fattori ribassisti che si sommano

L’aumento delle infezioni in paesi come l’India, la Francia e la Spagna e le nuove restrizioni in Gran Bretagna hanno rinnovato le preoccupazioni sulla domanda, così come potrebbe arrivare più offerta dalla Libia. Negli Stati Uniti, il bilancio delle vittime del COVID-19 ha superato i 200.000.

Secondo Reuters, l’OPEC deve affrontare una nuova sfida in quanto la Libia, un membro dell’OPEC esente dal taglio dell’offerta, mira a incrementare l’offerta dopo un allentamento del conflitto nel paese. Tuttavia, i precedenti recuperi non sono durati.

Previsioni giornaliere

Il sentimento rimane fragile, quindi non sarei sorpreso da una nuova gamba verso il basso sul grafico giornaliero, ma l’azione dei prezzi di questa settimana finora suggerisce che i trader potrebbero dover accontentarsi di un trade rangebound.

Il mercato sta reggendo bene nonostante il dollaro USA più forte che tende a pesare sulla domanda di petrolio greggio denominato in dollari e sull’aumento dell’offerta di petrolio greggio. Tuttavia, gli acquirenti devono ancora affrontare venti contrari a causa delle crescenti infezioni in India, Francia, Spagna e Gran Bretagna. Anche l’aumento dell’offerta dalla Libia è una vera preoccupazione.

Più tardi oggi alle 14:30 GMT, la US Energy Information Administration (EIA) pubblicherà i suoi numeri settimanali di inventario. Il rapporto dovrebbe mostrare che le scorte di petrolio e benzina statunitensi sono probabilmente diminuite la scorsa settimana, mentre le scorte di distillati, compreso il diesel, dovrebbero aumentare, secondo un sondaggio di Reuters.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE: