Italia markets close in 5 hours 56 minutes

Previsioni giornaliere fondamentali sul prezzo del petrolio – I commercianti scommettono sulla caduta della domanda di benzina negli USA mentre il virus si diffonde

James Hyerczyk

I futures sul petrolio greggio Brent e U.S. West Texas Intermediate di riferimento sono in calo poco prima dell’apertura regolare della sessione di giovedì. Il greggio Brent è negoziato al di sotto del massimo principale messo a $ 52,78 il 24 dicembre 2018. Nel frattempo, il greggio statunitense si sta rapidamente avvicinando al prossimo obiettivo al ribasso, il minimo del 24 dicembre 2018 a $ 45,92.

Alle 13:07 GMT, il greggio WTI di aprile è a $ 47,29, in calo dell’1,44 o -2,98% e il petrolio greggio di aprile Brent è a $ 51,93, in calo di $ 1,50 o -2,81%.

Il coronavirus continua a causare preoccupazioni

Giovedì i prezzi del petrolio sono scesi per un quinto giorno poiché un numero crescente di nuovi casi di coronavirus al di fuori della Cina ha alimentato i timori di una pandemia che potrebbe rallentare l’economia globale e ridurre la domanda di greggio.

Mercoledì, per la prima volta in assoluto, il numero di nuove infezioni da coronavirus al di fuori della Cina, la fonte dell’epidemia, ha superato il numero di nuovi casi cinesi.

Mercoledì scorso, ha cercato di calmare i nervi degli investitori dicendo agli americani che il rischio derivante dal coronavirus è rimasto “molto basso” e ha incaricato il vicepresidente Mike Pence di rispondere alla incombente crisi sanitaria globale.

Ha anche affermato che la diffusione del virus negli Stati Uniti non è stata “inevitabile” e ha continuato dicendo: “Probabilmente lo farà, forse lo farà. Potrebbe essere a un livello molto piccolo o potrebbe essere a un livello più ampio. Qualunque cosa accada, siamo totalmente preparati. ”

Domanda globale di carburante limitata

La diffusione del coronavirus nelle grandi economie internazionali, tra cui la Corea del Sud, il Giappone e l’Italia, ha suscitato timori che la crescita della domanda di carburante sarà limitata. Mercoledì, i consulenti Facts Global Energy prevedono una crescita della domanda di petrolio di soli 60.000 barili al giorno nel 2020, o praticamente “zero”, a causa del crescente scoppio.

Il coronavirus si è diffuso nei nuovi carburanti degli Stati Uniti

Gli speculatori, scommettendo che il coronavirus potrebbe diffondersi negli Stati Uniti, hanno indotto un nuovo giro di vendite mercoledì che è proseguito nella sessione di giovedì. Se l’epidemia continua a peggiorare negli Stati Uniti, cerca i prezzi dell’energia per continuare a scendere con il movimento guidato dalla benzina. Gli Stati Uniti sono il maggiore produttore e consumatore di petrolio al mondo.

Le scorte di benzina sono diminuite di 2,7 milioni di barili nella settimana dal 21 febbraio a 256,4 milioni, ha riferito mercoledì l’Energy Information Administration (EIA) degli Stati Uniti, in un calo del rendimento della raffineria. Le rimanenze di distillati sono diminuite di 2,1 milioni di barili a 138,5 milioni.

Le scorte di greggio statunitensi sono aumentate di 452.000 barili a 443,3 milioni di barili, secondo il rapporto della VIA. Questo era inferiore all’aumento di 2 milioni di barili che gli analisti si aspettavano.

Previsioni giornaliere

Le prospettive per i prezzi del greggio sono ribassiste. Se i prezzi del petrolio greggio di April Brent scendono al di sotto di $ 50,00 al barile, aspettatevi che l’OPEC e i suoi alleati si siedano e prendano nota. L’OPEC + ha in programma di incontrarsi a Vienna dal 5 al 6 marzo.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE: