Italia markets close in 7 hours 19 minutes

Previsioni giornaliere fondamentali sul prezzo del petrolio – Più deboli quando i commercianti rialzisti perdono pazienza per ritardi nella produzione

James Hyerczyk

I futures del greggio West Texas Intermediate USA e sullo standard internazionale, il Brent, sono scambiati in ribasso venerdì mentre gli investitori continuano a esprimere preoccupazioni sulla crescita della domanda dopo che i dati economici asiatici deboli hanno alimentato l’incertezza sulle prospettive economiche della regione. Inoltre, gli operatori hanno continuato a diventare impazienti per l’incapacità dell’OPEC + di prendere una decisione in merito a ulteriori tagli alla produzione.

Alle 12:57 GMT, il greggio WTI di Aprile viene scambiato a $ 53,03, in calo di $ 0,85 o -1,58% e il petrolio greggio Brent di Aprile è a $ 58,25, in calo di $ 1,06 o -1,79%.

Nonostante il rapporto sugli inventari settimanali della US Energy Information Administration (EIA) amichevole di ieri, i prezzi sono diminuiti a causa della crescente incertezza del mercato, suggerendo che gli operatori ritengono che in questo momento ci sia troppo rischio sul mercato per mantenere posizioni lunghe redditizie durante il fine settimana.

Funzionari globali per discutere dell’impatto economico del coronavirus

I leader finanziari del gruppo delle 20 maggiori economie sono tenuti a discutere i rischi per l’economia mondiale in Arabia Saudita nel fine settimana. Giovedì, il Fondo monetario internazionale ha dichiarato che era troppo presto per dire quale impatto il virus avrebbe avuto sulla crescita globale.

Mentre i ministri delle finanze del G20 si preparavano a incontrarsi, l’amministratore delegato dell’FMI Kristalina Georgieva ha affermato di sperare che l’impatto economico del virus sarebbe “una curva a forma di V” con un forte declino in Cina e un forte rimbalzo dopo il contenimento del virus. “Ma non escludiamo che potrebbe trasformarsi in uno scenario diverso”, ha detto.

Rapporto settimanale sulle scorte della U.S. Energy Information Administration

L’EIA ha rivelato giovedì che le forniture di greggio statunitensi sono aumentate di 400.000 barili per il fine settimana del 14 febbraio. Gli analisti stavano cercando un aumento di 3,3 milioni di barili.

I dati EIA hanno anche mostrato un calo dell’offerta di 2 milioni di barili di benzina, mentre le scorte di distillati sono diminuite di 600.000 barili. Gli analisti si aspettavano un aumento di 300.000 barili nelle forniture di benzina, ma si prevede che i distillati diminuiranno di 1,6 milioni di barili.

Previsioni giornaliere

Le prime debolezze odierne suggeriscono che i commercianti non aspetteranno che il FMI ottenga i dati di cui ha bisogno per affermare che l’economia globale si indebolirà per l’impatto del coronavirus. Inoltre, proprio la scorsa settimana, l’OPEC e l’Agenzia internazionale dell’energia hanno previsto una domanda inferiore.

È probabile che gli operatori continueranno a esercitare pressioni sul greggio a causa di un surplus di offerta previsto nel primo trimestre e della necessità che l’OPEC + intraprenda ulteriori azioni nella riunione di inizio marzo. Inoltre, il rapido aumento del dollaro USA porterà probabilmente a un calo della domanda di greggio in dollari.

La scorsa settimana, i commercianti di petrolio hanno ritenuto che fossero imminenti ulteriori tagli alla produzione dall’OPEC +, ma il ministro russo per l’energia Alexander Novak ha smorzato questi pensieri giovedì quando ha detto che i produttori globali di petrolio hanno capito che non avrebbe più senso per l’OPEC e i suoi alleati incontrarsi prima della loro riunione.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE: