Italia Markets closed

Previsioni giornaliere fondamentali USD/JPY – In bilico vicino a un massimo di 6 settimane tra ottimismo commerciale USA-Cina

James Hyerczyk

Il Dollaro/Yen è in calo venerdì dopo aver toccato il livello più alto dal 1° Agosto all’inizio della sessione. La coppia Forex continua a essere sostenuta dallo spargimento dello Yen giapponese rifugio sicuro tra segnali che gli Stati Uniti e la Cina stavano riducendo le loro differenze rispetto agli scambi prima dell’inizio dei nuovi colloqui commerciali all’inizio di Ottobre.

Alle 08:52 GMT, l’ USD/JPY è scambiato a 108,004, in calo dello 0,109 o -0,10%.

Dall’annuncio dei rinnovati colloqui commerciali tra le due centrali economiche alla fine della scorsa settimana, il crescente ottimismo per il fatto che entrambe le parti stiano avvicinando un accordo per porre fine alla loro guerra commerciale ha spinto gli investitori a uscire da beni rifugio come i Treasurys statunitensi, l’oro e lo Yen Giapponese.

Trump afferma che prenderebbe in considerazione un accordo commerciale interinale con la Cina

Questa settimana, l’ottimismo custodito è aumentato e gli operatori hanno ridotto il pessimismo sui colloqui commerciali tra Stati Uniti e Cina, a causa di alcuni rami di ulivo offerti da entrambe le parti.

Giovedì, il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha dichiarato che non escluderebbe un patto commerciale interinale con la Cina, anche se non lo preferirebbe.

Il presidente ha detto ai giornalisti che vorrebbe siglare un accordo completo con la seconda economia più grande del mondo. Tuttavia, ha lasciato la porta aperta per concludere un accordo limitato con Pechino.

“Se vogliamo fare l’accordo, facciamolo”, ha detto ai giornalisti mentre partiva per un ritiro repubblicano congressuale a Baltimora. “Molte persone ne parlano, vedo molti analisti che stanno dicendo un accordo interinale – il che significa che ne faremo pezzi, i primi facili. Ma non è facile o difficile. C’è un accordo o non c’è un accordo. Ma è qualcosa che dovremmo considerare, immagino. ”

Mercoledì scorso, Trump ha dichiarato che avrebbe trattenuto le tariffe tariffarie per l’escursione su $ 250 miliardi di merci cinesi fino al 15 ottobre anziché al 1° Ottobre. Lo ha definito un “gesto di buona volontà” perché “il fatto che la Repubblica popolare cinese celebrerà il suo 70° anniversario”.

All’inizio della settimana, è stato riferito che Pechino ha rinnovato la promessa di acquistare beni agricoli statunitensi come carne di maiale e soia, l’esportazione agricola americana più preziosa. Giovedì, i commercianti hanno affermato che le aziende cinesi a conduzione privata hanno acquistato almeno 10 carichi di soia americana, gli acquisti più significativi del paese da almeno Giugno.

Previsioni giornaliere

Venerdì, i trader USD/JPY avranno l’opportunità di reagire ai rapporti sulle vendite al dettaglio negli Stati Uniti e sul sentimento dei consumatori della University of Michigan preliminare.

Le vendite al dettaglio core dovrebbero essere aumentate dello 0,1% e le vendite al dettaglio dello 0,2%. La fiducia dei consumatori dovrebbe arrivare a 90,4, rispetto a 89,4.

Le vendite al dettaglio sono state supportate per la maggior parte dell’anno dai guadagni di reddito generati dal difficile mercato del lavoro, quindi se il rapporto non è presente, sarà al rialzo. Questo potrebbe essere rialzista per l’USD/JPY. Anche se non influenzerà la decisione sui tassi di interesse della Fed della prossima settimana, potrebbe avere un impatto sui futuri tagli dei tassi.

La Fed dovrebbe tagliare il suo tasso di riferimento di 25 punti base il 18 settembre, ma i trader non sono troppo sicuri di un taglio dei tassi di Dicembre.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE: