Italia markets close in 4 hours 28 minutes
  • FTSE MIB

    21.788,04
    -313,19 (-1,42%)
     
  • Dow Jones

    30.946,99
    -491,31 (-1,56%)
     
  • Nasdaq

    11.181,54
    -343,06 (-2,98%)
     
  • Nikkei 225

    26.804,60
    -244,87 (-0,91%)
     
  • Petrolio

    112,59
    +0,83 (+0,74%)
     
  • BTC-EUR

    19.095,86
    -1.017,68 (-5,06%)
     
  • CMC Crypto 200

    434,66
    -15,41 (-3,42%)
     
  • Oro

    1.825,90
    +4,70 (+0,26%)
     
  • EUR/USD

    1,0527
    +0,0002 (+0,02%)
     
  • S&P 500

    3.821,55
    -78,56 (-2,01%)
     
  • HANG SENG

    21.996,89
    -422,08 (-1,88%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.501,33
    -47,96 (-1,35%)
     
  • EUR/GBP

    0,8657
    +0,0030 (+0,35%)
     
  • EUR/CHF

    1,0007
    -0,0109 (-1,08%)
     
  • EUR/CAD

    1,3540
    -0,0083 (-0,61%)
     

Previsioni Oro: la Commodity Inizia a Reagire e la Titubanza dei Tori Diminuisce

Il prezzo dell’Oro sta confermando l’inversione della propria direzione dopo la falsa rottura del livello psicologico 1.800 $ della scorsa settimana, stoppando una serie di 4 chiusure settimanali consecutive negative. Dal punto di vista tecno/fondamentale, l’Oro potrebbe avere qualche difficoltà a spingersi al rialzo in maniera agevole ma è da attenzionare come si stanno muovendo i rendimenti obbligazionari a 10 anni, asset fortemente correlato inversamente con il metallo giallo.

Il dollaro americano sta prolungando il proprio movimento ribassista ed è molto vicino a chiudere la settimana al di sotto dell’area di supply, il che, a sua volta, agevolerebbe non poco ad una continuazione del rialzo dell’Oro. I minute dell’ultima riunione del FOMC pubblicate due giorni fa ha suggerito che la Banca Centrale Statunitense potrebbe sospendere provvisoriamente il ciclo di rialzo dei tassi di interesse dopo i prossimi due aumenti di 50 punti base ciascuno a giugno e a luglio a causa del peggioramento delle prospettive economiche.

Stop provvisorio dei rialzi dei tassi, Oro in forte rialzo a breve?

Le recenti speculazioni di una pausa del percorso del rialzo dei tassi USA sono state ulteriormente alimentate dalla pubblicazione di ieri 26 maggio del rapporto preliminare sul PIL statunitense, il quale ha mostrato una contrazione superiore alle attese (- 1,5% nel primo trimestre rispetto ad un atteso -1,3%).

Questo può essere visto anche come un fattore chiave che esercita una pressione al ribasso sul dollaro.

Infatti, ora il mercato inizia ad avere dubbi sulla capacità della Federal Reserve di tenere sotto controllo l’inflazione senza creare problemi all’economia USA, e questo sta trascinando al ribasso i rendimenti obbligazionario a 10 anni USA (ora al 2,731%, lontano dai massimi di 3 settimane fa a 3,203%), il che sta pressando ulteriormente il dollaro USA, offrendo quindi ulteriore linfa vitale al rialzo dell’Oro.

Analisi Tecno-Grafica e previsioni Oro

Il prezzo dell’Oro sta mettendo in scena la conferma del rialzo iniziato al settimana precedente a seguito della falsa rottura dei 1.800 $ e del successivo rimbalzo che sta portando al momento della scrittura a scambiare la commodity a 1.859,10 $ l‘oncia.

Confermando anche una chiusura settimanale al di sopra del target intermedio 1.830 $, l’Oro ha tutte le carte in regola per ritestare il target intermedio 1.900 $, il primo obiettivo concreto del movimento long attuale. Da non sottovalutare un tentativo nel breve/medio termine di testare il limite inferiore dell’area di supply a 1.92,46 $.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico. È inoltre possibile seguire la nostra pagina Facebook per rimanere aggiornati sulle ultime notizie economiche e analisi tecniche.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli